Men

15 higlights dalle presentazioni di Milano Moda Uomo

Vittorio Francesco Orso Ferrari
20 gennaio 2017
I modelli e le sarte all’opera durante la presentazione di Pal Zileri alla Rotonda della Besana

I modelli e le sarte all’opera durante la presentazione di Pal Zileri alla Rotonda della Besana

Cala il sipario su un’altra edizione di Milano Moda Uomo. Un calendario ben calibrato tra sfilate e presentazioni che ha lasciato il segno per l‘addio di alcuni brand ma, soprattutto, per l’arrivo di numerose new entry nel panorama fashion milanese.

Si fa strada tra le passerelle meneghine un uomo rilassato e pratico, amante dello sport e del tempo libero, capace di fondere un’eleganza tipicamente sartoriale con l’innovazione contemporanea fondata su nuove tecnologie e materiali. Tessuti tecnici, lavorazioni d’avanguardia, comfort tattile e portabilità dei capi si fanno concreti ai nostri occhi – e alle nostre mani – grazie alle numerose presentazioni che permettono di osservare da vicino il risultato di abili designer.

Tra brand giovani e consolidate certezze, ecco 15 highlight direttamente dalle presentazioni di Milano Moda Uomo per l’autunno-inverno 2017/2018: una serie di capi e accessori indispensabili per il gentleman moderno.

  • È l’upper casual car coat il nuovo must-have firmato Colombo per il prossimo autunno-inverno 2017/2018. Moderno e in cashmere double, grazie all’aggiunta della zip e del cappuccio, il nuovo cappotto riesce ad essere la perfetta simbiosi tra il formale e il casual.

  • Progressivo e rivolto al futuro, ma con i piedi ben ancorati alla tradizione: è l’uomo ideale di Santoni. Il gusto per l’artigianalità incontra il caotico mondo metropolitano, in cui le forme diventano nette e decise, e il formale viene rivisitato in chiave sporty.

  • Sartoria british ed eleganza italiana si incontrano nella collezione autunno-inverno 2017/2018 di Ferutdin Zakirov. Tessuti preziosi, trame affascinanti e sofisticate celebrano l’artigianalità del Made in Italy, riportando in vita la Dolce Vita di Mastroianni e l’aristocrazia dei club inglesi

  • Si ispira al mondo del golf il nuovo modello “Swing” di casa Church’s. Una derby sofisticata e meno formale, un binomio tra sport ed eleganza. Il fiore all’occhiello è la suola in dainite, chiaro rimando ai chiodi delle tradizionali golf-shoes.

  • È tempo di sperimentazioni per Tod’s: i raffinati montoni e pellami diventano infatti oggetto di nuove tecniche e idee stilistiche, creando una innovativa concezione di eleganza, più urbana. Con il nuovo servizio di trattamento e lucidatura artigianale “Sartorial Touch” ogni capo è personalizzabile attraverso l’invecchiatura manuale del pellame.

  • Una location d’eccezione come la Pinacoteca di Brera accoglie la collezione autunno inverno 2017/2018 di Trussardi. Il tema sono i Tarocchi, sinonimo di storia e tradizione unita alla “sete di risposte per le domande del presente”: abiti formali ma leggeri, sfoderati, morbidi e più confortevoli vestono un uomo più casual e moderno, capace di essere elegante e dinamico allo stesso tempo.

  • Una collezione poetica quella di Boglioli, che si ispira al grigiore di Milano, al clima e alle atmosfere di questa metropoli in continuo movimento. Capi decostruiti, dettagli attinti dallo sportwear, colori caldi e freddi rendono i capi vissuti e pratici. I tessuti sono quelli preziosi della tradizione: cashmere e seta, in texture tartan e Principe di Galles.

  • Un inno alla modernità e al nuovo fascino metropolitano traspare dalla nuova collezione di Ermanno Scervino. Pezzi sartoriali accostati a capi più sportivi, dalle forme e dalle texture prettamente maschili (Principe di Galles, pied-de-poule), dettano nuovi stilemi. Ricami orientali incontrano il classico gusto elegante, ridefinendone i contorni.

  • Eleventy soddisfa appieno le necessità dell’uomo moderno, in frenetico movimento e dall’aria ormai cosmopolita. I materiali impiegati sono quelli tradizionali (lana, seta, cashmere, cotone e pelle) ma lo sguardo è contemporaneo.

  • Il prossimo autunno-inverno pensato da Giuseppe Zanotti si fa bon-ton: calzature sofisticate ed eleganti che esprimono una forte e sicura personalità. Ne sono un esempio queste loafer in pelle dalla punta affusolata e le delicate nappine in seta: perfette per il dandy contemporaneo.

  • Spirito sportivo, active e comfort sono le parole d’ordine della nuova collezione autunno-inverno 2017/18 di Rossignol. Eccellenza ed eleganza diventano i motivi ispiratori del brand francese, che unisce un’estetica elegante alla perfezione tecnica e stilistica dei materiali.

  • Alla Rotonda della Besana, tra sarte che lavorano dal vivo e installazioni tessili, Pal Zileri fonde tradizione e attualità. Dettagli sartoriali e sportwear si intrecciano nella nuova visione della Maison che ridefinisce l’eleganza.

  • La Chiesa di San Paolo Converso diventa teatro della prima presentazione europea dell’orafo americano David Yurman. Le installazioni scultoree di Anthony James fanno da cornice ai visionari gioielli del brand statunitense, che per l’occasione ha impiegato materiali unici e non convenzionali, tecnologie innovative e l’immancabile qualità artigianale.

  • Woolrich ha presentato due diverse collezioni: Fall (caratterizzata da materiali tecnici, performanti, leggeri, termici e waterproof) e Winter (in cui il protagonista è l’Arctic Parka e i nuovi modelli ispirati all’Alaska). Milano Moda Uomo ha però significato anche la prima collezione di shoeswear del marchio, in cui elementi tecnici tipicamente outdoor e un design urbano e moderno si sono uniti a creare una novità nelle calzature sportive.

  • Uno stile personale e libero è quello proposto da Dondup, dove colori pop e inaspettate novità tessili riescono a rispettare i canoni dell’eleganza sartoriale maschile in un connubio tra volumi oversize e matericità palpabile.

 


Potrebbe interessarti anche