Advertisement
Musica

200 anni per la Scuola di Ballo del Teatro alla Scala

Alberto Pelucco
9 dicembre 2013

libro_scala

È con il volume “Album di Compleanno 1813–2013. La Scuola di Ballo dell’Accademia Teatro alla Scala” che lo storico istituto festeggia il suo duecentesimo anniversario.
Curato dalla giornalista Francesca Pedroni, il testo si articola in due percorsi narrativi, testuale e iconografico, con il primo a sua volta diviso in due sezioni e il secondo in cinque fasi cronologiche.
Storia, curiosità ed evoluzione del metodo didattico sono gli argomenti della prima sezione “Una storia lunga due secoli”, completata dai saggi “Parlando di un’epoca che non è la nostra” di Stefano Magagnoli, “Origine e trasformazioni della Scuola di Ballo della Scala” di Marinella Guatterini e “Allievi, maestri e stelle” di Luigi Rossi.
Uno spazio a parte meritano gli appunti di vita quotidiana della segretaria Fanny Restellini, fedele testimonianza della vita sociale nella Scuola nell’Italia del primo Novecento.
Ai direttori Anna Maria Prina e Frédéric Olivieri, è dedicata invece la seconda sezione “Tra memoria e presente”.
Cento fotografie, poi, attinte dall’imponente Archivio Fotografico del Teatro alla Scala, raccontano la storia dell’istituto dal 1813 a oggi. Si comincia dalla fondazione, e dalle étoiles del 1900; seguono le vicende tra il 1900 e il 1945; Carla Fracci e il periodo Bulnes tra 1945 e 1974. Infine, l’era Prina, tra 1974 e 2006, e la direzione Olivieri.
Per calarsi a pieno nella realtà e nella Storia di un’Eccellenza tutta italiana.

Alberto Pelucco

“Album di Compleanno 1813–2013. la Scuola di Ballo del Teatro alla Scala” a cura di Francesca Pedroni, ed. Tita, pp. 130, 100 illustrazioni , € 20,00.


Potrebbe interessarti anche