Musica

21 Dicembre: La Verdi suona per l’Istituto dei Tumori

Alberto Pelucco
21 dicembre 2012

Sono tanti e diversi i modi per combattere un tumore, o almeno per renderlo meno opprimente, dalla “terapia del sorriso”, elaborata da Hunter Doherty “Patch” Adams”, alla “pet therapy”. Ultima ma non ultima in questo senso la musica.
Questo è quanto probabilmente penserà chi assisterà al concerto dell’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi, in programma venerdì 21 dicembre 2012 all’Auditorium della città meneghina.
La serata, dedicata all’Istituto Tumori di Milano, ma con accesso libero a tutti, permetterà a medici, pazienti, personale di evadere da una triste realtà quale può essere appunto un tumore.
Cullato dalle note di Mozart o Vacchi, dimentico per un istante delle proprie afflizioni e dei propri dolori, un adolescente malato tumorale potrà immergersi negli oceani più profondi, librarsi nei cieli più alti, esplorando quei mondi lontani che solo la musica può creare, le note incise dalla mano sapiente del direttore d’orchestra milanese Ruben Jais.
Nel programma anche un approfondimento sul “Progetto Giovani”. Sviluppato a favore degli adolescenti malati di tumore dalla Pediatria Oncologica dell’Istituto, indubbiamente il più importante centro italiano nel settore, l’iniziativa permette ai circa 1000 ragazzi tra i 15 e 19 anni cui ogni anno in Italia è diagnosticato un tumore, di ricevere le cure migliori in un centro specializzato, con maggiori garanzie di guarigione. Non a caso, infatti, il progetto prevede la creazione di nuovi spazi dedicati a studio, sport, moda e cultura, per far sì che la malattia faccia loro meno male possibile.
Protagonisti della serata il melologo “Prospero” di Fabio Vacchi, tratto dalla “Tempesta” shakespeariana e interpretato dall’attore Michele Di Giacomo, cui seguiranno due brani di Wolfgang Amadeus Mozart, il “Concerto in Re minore per pianoforte e orchestra” e la “Sinfonia n. 41 Jupiter”.
Ecco quindi che anche la musica farà la sua parte trasmettendo quelle sensazioni straordinarie che solo il sinfonismo mozartiano e il genio lirico di artisti come Fabio Vacchi sanno infondere.
Per lasciare un momento da parte i drammi -quelli veri- di cui talvolta sa essere capace la vita.
Almeno durante le Feste Natalizie.

Alberto Pelucco

Auditorium di Milano Fondazione Cariplo
Largo Gustav Mahler, 20136, Milano
Tel. 02.83389.401/402/403
Fax 02.83389.300

Data Concerto:
venerdì, 21 dicembre 2012, ore 20.00

Prezzi Biglietto:
31,00 – 23,50 – 18,00 – 13,00


Potrebbe interessarti anche