Beauty

29 Rue St. Honoré – l’omaggio di Lancôme allo spirito di Parigi

staff
3 ottobre 2011


È una storia mitica, una di quelle a cui Lancôme è abituata. Nel 1945 la maison ha ridefinito i codici di bellezza con il lancio di Shaker, il primo rossetto in un’incandescente tonalità rosso carminio. Una vera e propria dichiarazione di audacia. “Shaker” infiammò Parigi, prima di sedurre il mondo intero.
Ispirato dal trend fatal-chic della fine degli anni ‘40, Aaron De Mey celebra l’estrema femminilità della donna, la prima della sua generazione abbastanza audace da esprimere liberamente la propria femminilità con occhi da cerbiatta e labbra disegnate e chiome ondulate.
La nuova collezione rende omaggio allo spirito di Parigi, a una donna più che mai indipendente e a un indirizzo mitico: quello dell’Istituto Lancôme, al 29 di Rue Faubourg Saint Honoré, sede storica del marchio fin dalla sua creazione nel 1935. La raffinatezza e l’eleganza parigina per eccellenza.
I colori sono da vero “look parigino”!
Al centro della collezione il rosso puro, enfatizzato dal contrasto con le delicate sfumature del marrone, del grigio e, ça va sans dire, del nero. Un look sofisticato, che mette in risalto la bellezza grazie all’audacia e alla sensualità. Le labbra sono di un rosso appassionato, dalla tonalità carminio a quella papavero, mentre gli occhi sono enfatizzati da un ombretto marrone tenue o da un grigio effetto smoky, delineati da una sottile linea nera di eyeliner. Le unghie sono in armonia con il rossetto o, in totale contrasto, laccate di nero.
L’essenza di Parigi è stata trasmessa nel blush di questa stagione dove si distingue la silhouette della Tour Eiffel, mentre un bellissimo lampione Art Nouveau, tipicamente parigino, illumina il pavimento acciottolato fuori dalla storica Maison Lancôme al 29 di Rue Faubourg Saint Honoré.
Creato come una vera opera d’arte, questo blush ha tutto il fascino di una cartolina vintage, che racconta la bella favola di Parigi alla fine degli anni Quaranta. Per quanto riguarda il colore, Aaron De Mey ha creato un’armonia universale di un rosa tenue, con una leggera spolverata d’oro.
Per occhi fatalmente seducenti che sprigionano raffinatezza ed eleganza Lancôme ha pensato a una palette seducente: “Les Oeillades”.
Uno smoky eyes intenso per la sera, un trucco leggero per la mattina. Le quattro sfumature delicate, opache e cangianti, valorizzano gli occhi e definiscono le sopracciglia. Tutto quello di cui una donna non può fare a meno.
Le French Touch Absolu, con la sua formula setosa ricca di Pro-XylaneTM, nutre e rimpolpa le labbra. Leggermente più piccolo rispetto ad un rossetto tradizionale ma con lo stesso contenuto, questo oggetto di puro lusso si stringe perfettamente nel palmo della mano.
In merito al colore nessun dubbio: assolutamente rosso! Ispiratosi a “Shaker”, Aaron De Mey ha creato tre varianti nelle tonalità più alla moda: Rouge29, un rosso leggermente sangue, Rouge Faubourg, un accattivante rosso carminio, incredibilmente ricco di glitter rossi e Rouge Saint Honoré, la vera star di questa stagione, un rosso passionale e provocatorio, con un’elevatissima concentrazione di pigmenti.

 

Come in ogni collezione, impossibile rinunciare ai veri “must-have”:
Le vernis: ispirandosi a un’epoca retrò in cui nessuna donna parigina sarebbe uscita di casa senza abbinare lo smalto al rossetto, in puro twinset-style, Lancôme ripropone oggi questo simbolo di raffinatezza, creando Le Vernis n°22 Rouge Saint Honoré, da indossare con audacia con Le French Touch Absolu n°102, che ha lo stesso nome.
La Noir 29 è una tonalità profondamente intensa, arricchita con leggeri riflessi multicolori, che trasmette le sfaccettature più misteriose della femminilità.
Hypnôse Drama: é il mascara delle trasformazioni istantanee, in grado di amplificare il volume in un batter d’occhio, per la nuova collezione è proposto in un colore mai visto prima: un grigio intenso in edizione limitata. “Questa tonalità è perfetta per definire e scolpire le ciglia, senza avere un make-up troppo costruito”, dice Aaron De Mey. “La tecnica migliore è quella di applicare diverse mani leggere, piuttosto che un solo strato spesso, spostandosi dall’angolo interno dell’occhio verso l’esterno. L’attrice Bette Davis non ha mai usato meno di otto leggere mani di mascara per ottenere il suo famoso sguardo intenso!”
Per definire gli occhi con una linea stile anni Quaranta, Lancôme rende omaggio al suo mitico eyeliner: Artliner. Uno strumento che rende abili anche mani inesperte, in grado di creare un gesto professionale preciso grazie alle sua facilità di utilizzo.
Per la Collezione 29 Rue Saint Honoré, Lancôme concentra i riflettori su una pallette essenziale. L’armonia delle tonalità senza tempo si addicono a tutti i colori degli occhi, permettendo una valorizzazione fatta su misura, per un look smoky eyes che dal più delicato al più intenso.
Eccezionalmente ricca di pigmenti, le Crayon Khol è la più famosa di tutte le matite di Lancôme, grazie alla sua capacità di delineare in maniera intensa il contorno degli occhi. La tonalità essenziale di questa stagione è un nero intenso resistente all’acqua, per fare brillare gli occhi.
La collezione 29 Rue St. Honoré é un’esclusiva La Rinascente Duomo Milano.

 

Barbara Micheletto Spadini


Potrebbe interessarti anche