News

5 acquisti imperdibili nella boutique Dior di St.Tropez

Alice Signori
13 giugno 2016

copertina-Dior_St-Tropez_Photo-Adrien_Dirand

La boutique Dior a Saint-Tropez è una tappa obbligata per lo shopping estivo: situata in un palazzo del XVIII secolo, ospita le collezioni di prêt-à-porter, alta gioielleria, orologi e accessori, tra i quali 5 pezzi must-have da acquistare subito.

La location suggestiva all’interno del giardino dell’ambasciata rappresenta il giusto connubio tra l’eleganza parigina e lo spirito mediterraneo, creando l’atmosfera ideale per il seasonal shop, che ha di recente riaperto i battenti in concomitanza con l’arrivo della stagione calda.

A-Dior_St-Tropez_Photo-Adrien_Dirand-6

La stessa atmosfera che si respira nella collezione primavera-estate 2016 di Dior, dalla quale abbiamo selezionato per voi 5 accessori imperdibili: dalle espadrillas perfette per le passeggiate sul lungomare all’It bag Lady Dior, che celebra l’estate ricoprendosi di fiori.

  • I nuovi occhiali “Diorama”, con bacchette in metallo argentato a lavorazione cannage e lenti a specchio

  • L’iconica borsa “Lady Dior” in vitello bianco per l’estate 2016 rifiorisce con preziose applicazioni

  • Pratiche ed eleganti, le espadrillas in tessuto con suola classica in corda sono arricchite da cristalli ricamati

  • La manchette “Dior Classic”, in metallo finitura rosa e metallo effetto palladio

  • La borsa “Diorama” in vitello martellato con motivo archicannage baby blue, il colore del momento

A distrarvi dallo shopping scoprirete un arredo d’interni d’eccezione, studiato dall’architetto Peter Marino: richiami ai toni iconici del brand (bianco e grigio), allure raffinata e pezzi di design contraddistinguono l’ambiente, volutamente familiare.

B-Dior_St-Tropez_Photo-Adrien_Dirand-7

Il tavolo di Hubert Le Gall, il maestoso candeliere di Verner Panton e le fotografie di Patrick Demarchelier introducono il pezzo iconico: il ritratto del fondatore Christian Dior, firmato dal celebre artista cinese Yan Pei Ming.

C-Dior_St-Tropez_Photo-Adrien_Dirand-4

A completare la visita, tappa d’obbligo è il ristorante stellatoDior des Lices”: il posto perfetto per rifocillare anche la clientela più esigente, con le coccole dello chef Yannick Alleno. Che sia per una colazione, un brunch o un aperitivo non lasciatevi scappare una visita in questo tempio dell’haute couture culinaria, dove la promessa è che i piatti siano all’altezza dei vestiti. Come non lasciarsi incuriosire?

 

(Ph. boutique: Adrien Dirand)


Potrebbe interessarti anche