News

5 cose da sapere sulla riapertura di Palazzo Fendi a Roma

Martina D'Amelio
11 marzo 2016

copertina-palazzo-fendi-roma-riapertura

Occhi puntati sulla capitale per l’esclusiva riapertura di Palazzo Fendi: la Maison festeggia il proprio tempio del lusso a Roma in Largo Goldoni a suon di ospiti speciali, stranezze alla Lagerfeld e spazi esclusivi.

L’immagine condivisa da Fendi sul suo profilo Instagram ritrae il Kaiser di spalle mentre saluta la folla

L’immagine condivisa da Fendi sul suo profilo Instagram ritrae il Kaiser di spalle mentre saluta la folla

1 – Un re-opening in grande stile prevede la presenza dei padroni di casa. Sono infatti Silvia Venturini Fendi e il presidente e amministratore delegato Pietro Beccari a fare gli onori, accogliendo la stampa all’interno del nuovo negozio, hotel, atelier e ora anche ristorante del marchio. E Karl Lagerfeld? Lui arriva con comodo sul far della sera, e saluta come un novello Papa la folla assiepatasi nelle vicinanze da uno degli imponenti balconi del Palazzo.

Uno scatto social dall’aereo speciale diretto a Roma per il party a Palazzo Fendi

Uno scatto social dall’aereo speciale diretto a Roma per il party a Palazzo Fendi

2 – La partecipazione ad un evento così esclusivo non può che essere immortalata sui social. Ed è che così che scopriamo che Fendi non lascia nulla al caso, personalizzando anche i sedili dell’aereo che porta la stampa straniera e non per l’occasione verso Roma, marchiati dall’inconfondibile logo e tutti da fotografare per un vero vip flight.

L’interno della boutique di Palazzo Fendi

L’interno della boutique di Palazzo Fendi

3 – Un cocktail di benvenuto intrattiene gli invitati nella boutique del Palazzo (la più grande al mondo a insegna Fendi). Cinque vetrine li accolgono nello spazio firmato dall’architetto Gwenael Nicolas, dove marmi e stucchi la fan da padrone. Se al pret-à-porter è dedicato il primo piano (con tanto di atelier di alta pellicceria), il secondo è adibito a Privè per i Top Clients: una hall, una sala pranzo, una zona lounge e un salotto-prova sono costellati di arredi vintage, oggetti di design e opere d’arte (tra cui un De Chirico e un Giò Ponti). I primi ospiti di Palazzo Privè? Il patron del gruppo Lvmh Bernard Arnault e sua moglie.

Kendall Jenner arriva al party di Fendi (ph by Vincenzo Grillo)

Kendall Jenner arriva al party di Fendi (ph by Vincenzo Grillo)

4 – Ogni party che si rispetti prevede la presenza di celebrities. La più bella di tutte è senza dubbio Kendall Jenner, che arriva di rosso vestita in compagnia di Kris Jenner e si unisce a Tamu McPherson, Sofia Coppola e alle personalità nostrane come Ornella Muti, Alessandra Mastronardi e Giorgio Pasotti. Tutti, dopo il cocktail, a cena – con Karl, of course – nel ristorante Zuma (a due piani, munito di terrazza panoramica), fiore all’occhiello e protagonista della nuova versione del Palazzo, fondato e guidato dallo chef Rainer Becker e dedicato all’alta cucina giapponese.

Dettaglio degli interni di una Fendi private suite

Dettaglio degli interni di una Fendi private suite

5 – Palazzo Fendi non è solo la location di un party da ricordare, un ristorante, un monomarca e un esclusivo Privè. Svolge anche il ruolo di hotel di lusso con 7 Fendi private suites da sogno. Ciascuna diversa dall’altra (dai 35 ai 60 metri quadrati di ampiezza), sono state progettate da Marco Costanzi. Vista su Trinità dei Monti, docce interamente realizzate in marmo, ultimi ritrovati tecnologici e furniture tra il moderno e l’antico dove spiccano le creazioni dei Fratelli Campana, Fritz Hansen e Linsday Adelman fanno di queste camere la meta più desiderata della Capitale.


Potrebbe interessarti anche