Letteratura

5 libri che parlano di libri

Maria Stella Gariboldi
11 maggio 2014

copertina

Sono il sogno ricorrente dei lettori più appassionati, il prodotto perfetto per chi adora la pagina stampata (o anche lo schermo del Kindle).

Le metanarrazioni – o semplicemente i libri che parlano di libri – sanno far scattare qualcosa nell’animo del bibliofilo, quel piacere sottile e irresistibile che si prova nel riflettere sulla propria passione proprio mentre la si sta vivendo. Libri al quadrato in cui ci si getta da bambini, come nel caso de La storia infinita, e romanzi labirintici dove perdersi da grandi (Se una notte d’inverno un viaggiatore insegna).

Complice il Salone del libro di Torino, che proprio in questi giorni sta proponendo degli incontri dedicati a libri sui libri, vi segnaliamo le novità che non potrete perdervi se, come noi, amate abbandonarvi al piacere della lettura.

img1

Una storia dei libri d’eccezione quella di Andrea Kerbaker, un’istituzione milanese nel mondo della bibliofilia e della letteratura. Autore di saggi e romanzi, oltre che appassionato collezionista di libri, Kerbaker ha raccolto parte dei suoi volumi (non tutti, dopotutto sono circa 25 mila) in un appartamento milanese, la Kasa dei libri. Quando è lui a raccontare la storia dell’editoria, la si legge più che volentieri.

Da Gutemberg agli “olandesi stampanti” del XVII secolo, dai volumina dell’antichità (di cui ci parla, ovviamente, Cicerone) alle più moderne litigate tra poeti del Novecento – come un Ungaretti su tutte le furie per il Nobel vinto da Quasimodo. Una Breve storia del libro (a modo mio), affidabile, rigorosa e godibile.

“Breve storia del libro (a modo mio)” di Andrea Kerbaker, Ponte alle Grazie, pp. 268

Pagine: 1 2 3 4 5


Potrebbe interessarti anche