Food

5 places to be: hot spots tra Porta Nuova e Porta Garibaldi

Carlotta Molteni
28 marzo 2016

Porta Nuova Milano Italy

Nell’eclettica e polimorfa atmosfera del riaffermato quartiere situato tra Porta Nuova e Porta Garibaldi, tra le torri svettanti e il nuovo verde metropolitano, l’offerta gastronomica si nutre di una nuova linfa e si spinge oltre gli orizzonti del patrimonio del territorio, della penisola, del continente.
Tra locali affermati e nuove aperture, il nostro ventaglio di unconventional adresses da non farsi sfuggire.

  • 10 Corso Como: nascosto in un cortile nel cuore di Corso Como, tra piante, luci soffuse ed ampie vetrate, il Cafè del celebre concept store meneghino si presta ad ogni ora per una pausa ed un piacevole ristoro, che si prolungherà per chi si lasci attrarre da una visita alla Galleria Carla Sozzani ed allo store adiacente il locale. Corso Como 10, Milano.

  • Mūn, Fine Asian Kitchen: nell’elegante cornice del nuovo locale che si affaccia su Piazzale Baiamonti, la cucina orientale si accosta alla tradizione gastronomica italiana, per offrire un variegato menu, attento ad ogni esigenza e dieta, perché tutti possano gustare ed assaporare pietanze di ispirazione asiatica. Piazzale Baiamonti 2, Milano.

  • Chinese Box: un’istituzione sul panorama meneghino, il locale ha cambiato le proprie vesti e ha riaperto ampliando non solo i locali, ma anche l’offerta del menu, accogliendo nelle cucine un nuovo chef, che propone accanto ai classici cocktail un menu bistrot da gustare nella nuova, inedita cornice del locale. Corso Garibaldi 104, Milano.

  • Otto: una nuova location di incontro a Milano, nel cuore del rinnovato quartiere non lontano dall’Arco della Pace, dove trascorrere le proprie giornate con amici e colleghi, gustando pietanze genuine ed attente alla stagionalità e freschezza delle materie prime, assieme ad un assaggio delle opere di un artista ogni mese differente. Via Paolo Sarpi 8, Milano.

  • Pisacco: un bistrot che riflette le anime dei suoi fondatori: eclettico, contemporaneo, attento alle esigenze e alle sfide culinarie verso cui la ristorazione milanese si protende, perché la tradizione venga esaltata alla luce dei gusti e delle nuove tecniche in cucina. Il menu, che si compone di pietanze la cui freschezza e ricercatezza si sposano con l’attenzione alla stagionalità, è curato e studiato dallo chef stellato Andrea Berton, sinonimo di eccellenza ed avanguardia. Via Solferino 48, Milano.


Potrebbe interessarti anche