Advertisement
Woman

5 stranezze viste alla Milano Fashion Week

Martina D'Amelio
1 marzo 2016

image

La Milano Fashion Week ha appena chiuso i battenti, regalandoci tante emozioni sotto forma di vestiti da sogno e look da fashion victim. Ma cosa accade oltre la cortina perfetta dello stile italiano? C’è molto di più degli outfit immortalati su Instagram e degli applausi da front row. Il gossip contagia il catwalk e ci regala attimi memorabili, che solo chi fa parte del fashion system ha la fortuna di vivere in prima persona.

Abbiamo deciso di rendervi partecipi delle 5 stranezze di questa settimana della moda appena conclusasi, ma state all’erta: potrebbero sconvolgervi più della moda infuocata di Moschino e dell’eccentricità galaxy alla Philipp Plein.

1-renzi-pranzo-stilisti-fashion.week

1 – Ritardo mon amour. La settimana della moda di Milano è iniziata il 24 febbraio con una giornata che fin dagli albori si preannunciava infuocata. Complice il pranzo allestito da Matteo Renzi in compagnia degli stilisti, che ha letteralmente spezzato il solito tran-tran di corsa da una navetta all’altra. Non è ancora chiaro se sia stata colpa dell’entusiasmo del Premier o dello zelo di Alessandro Michele, la cui sfilata per Gucci era prevista per le ore 14.30. Fatto sta che da genderless in poi, tutti i fashion show sono iniziati con un’ora di sincronico ritardo. Le ire funeste dei lavoratori di settore, fortunatamente, sono state placate con collezioni spettacolari e spuntini bon ton.

Moda: Simonetta Ravizza, sfilata con protesta animalisti

2 – Benvenuti, animalisti. A inizio col botto corrisponde un inatteso imprevisto. Simonetta Ravizza, la regina della moda in pelliccia, si è trovata a fronteggiare una singolare protesta all’ingresso della location della sua sfilata in Piazza Lina Bo Bardi, una delle più attese tradizioni della MFW. Il blitz degli animalisti di Cani Sciolti, con tanto di cartelli e striscioni, ha accolto con entusiasmo le ospiti del front row avvolte nei capi più alla moda, additandole come “assassine” e “schiave del sistema”. Un crogiolo isolato in verità, che ha intaccato solo di riflesso il trionfo di volpe, cincillà e visone andato in scena al The Mall.

copertina-2-corona-aspirapolvere-rocco-barocco

3 – Ospiti inattesi in passerella. Un tempo, alla MFW, come nelle altre settimane della moda, vigeva la ricerca della modella più in vista, la protagonista delle campagne pubblicitarie più hot, il personaggio del momento da sfoggiare come testimonial. Roccobarocco va in controtendenza e fa sfilare nientedimeno che il discusso Fabrizio Corona: nel suo curriculum passato un processo per estorsione, nel suo presente un outfit composto da una giacca stampata con pistole e gli applausi della platea. Anche Chicca Lualdi si distingue: addio modelle professioniste, largo ai politici, come l’Assessore alla Moda e Design Cristina Tajani.

copertina-hadid-seno-nudo

4 – Il seno in bella vista di Gigi Hadid. Si sa, nel corso della settimana della moda le modelle regalano emozioni. Tra cadute, inciampi, sviste, urla dei fotografi, l’intoppo da passerella è sempre dietro l’angolo e pronto per essere accolto con un sorriso o un applauso dall’ormai abituata platea. Ma un conto è se incappa in un errore un’indossatrice qualunque, un altro è se la “figuraccia” arriva dalla bellissima Gigi Hadid. La protagonista della passerella di Versace sfila con nonchalance e non tradisce vergogna nonostante la caduta implacabile della spallina, che mostra il suo seno prorompente. Un motivo in più per applaudire il colorato show della Donatella nazionale.

x

5 – La caduta di stile di Chiara Ferragni. Non c’è dubbio: le blogger nostrane sono tra le più influenti del pianeta. Su tutte svetta Chiara Ferragni, ormai di stanza a Los Angeles ma sempre affezionata alla propria fashion week milanese. Che dire: sarà la nuova collaborazione come Ambassador di Amazon Moda, ma il motto #Ilooklikeyou con tanto di anello pendente al naso non ci ha convinto. Meno male che è bastato solo qualche giorno di rehab modaiolo alla Blonde Salad per ritornare la stilosa influencer di sempre.


Potrebbe interessarti anche