Children's

6 cose da sapere su Pitti Bimbo 83

Martina D'Amelio
22 maggio 2016

copertina-pitti-bimbo83

Il salone del childrenswear è pronto a riaprire i battenti dal 23 al 25 giugno a Firenze: noi vi sveliamo 6 cose da sapere su Pitti Bimbo 83.

Presentata di recente a Milano, la prossima edizione della fiera internazionale dedicata alla moda in taglie mini per la primavera-estate 2017 punterà alla ricerca, al lifestyle e a un sempre maggiore coinvolgimento dei buyer esteri. Linee guida dettate da Raffaello Napoleone, ad di Pitti Immagine, che ha voluto sottolineare come Pitti Bimbo quest’anno subirà una drastica evoluzione, per stare al passo con le richieste di un mercato sempre più strutturato. Ecco quindi tutto quello che ci attende tra un mese in Fortezza da Basso.

1 – I numeri. Le collezioni attese a Firenze sono 479, in aumento rispetto alla precedente edizione estiva. Tra queste, 254 provengono dall’estero. L’obiettivo è superare la quota di 6700 buyer della scorsa stagione, che aveva registrato un totale di poco meno di 10mila visitatori. Ma i numeri di Pitti Bimbo non finiscono qui: questa volta il tema del circuito è infatti P1tt1 Lucky Numb3r5. Non puri e semplici dati, ma significanti di moda e oltre la moda, con la bellezza del loro segno invaderanno tutta la Fortezza grazie al progetto a cura di Oliviero Baldini.

Due look Hilda Henry dalla scorsa sfilata di Apartment Couture

Due look Hilda Henry dalla scorsa sfilata di Apartment Couture

2 – Le sfilate. Pitti Bimbo per questa stagione punta su due sfilate collettive speciali, che andranno ad aggiungersi a quelle singole in calendario, sulla scia del successo del fashion show della sezione luxury Apartment dell’ultima edizione. Il 23 giugno l’appuntamento è appunto con Apartment Couture, con brand come Stella Jean, Piccola Ludo, Pèro,Trottolini, Cape, Miss L.Ray, Piccola Ludo, Velveteen e Lamantine Paris & Milan; il 24 invece sarà la volta del defilè di KidzFizz, la sezione del salone dedicata ai marchi ad alto tasso creativo e sperimentale (con, tra gli altri, Amiki Sleepwear, Bebe Organic, Bonheur du Jour, Forget me not, le Mu, Little Indians, Miss Chips, Ott Cupcakes, Venera Arapu, Zaz Baby), che saliranno in passerella agli Archivi, uno spazio mai utilizzato prima in occasione del salone. La mini fashion week si completerà con gli show di Children’s Fashion from Spain, Fun&Fun e Yclù (previsti nella giornata del 23 giugno) e di Il Gufo e Ailshav (il 24 giugno). Fuori Fortezza, Monnalisa tornerà col suo consueto appuntamento la sera del 23 nel suggestivo scenario di Palazzo Corsini.

 

B

3 – Le novità e i rientri. Cresce l’attesa per il debutto di alcune nuove collezioni bambino, che hanno scelto la cornice fiorentina per presentarsi al grande pubblico. Su tutte, la prima di Aquazzura Mini, il brand di shoes di Edgardo Osorio, seguito da Leitmotiv, Minna Parikka e dalla collezione bimba di Joshua Sanders. Tra i rientri, si annovera il gruppo Cwf con marchi come Little Marc Jacobs e il nuovo total look di Zadig & Voltaire, oltre a Patrizia Pepe. Pitti Bimbo poi si apre anche all’eyewear, una novità assoluta che andrà in scena al Padiglione Centrale con Fun Glasses, uno spazio interamente dedicato agli occhiali per bambini, realizzato in collaborazione con Mido. Tra i marchi che aderiranno all’iniziativa, Carrera, Kids by Safilo, Polaroid, See Concept, The Simpsons, Tommy Hilfigher e Zoobug. Ritorna invece Kid’s Evolution, il progetto di Alessandro Enriquez, che vede cimentarsi i designer di moda adulta con una capsule collection under 14 in formato kids: tra i nomi presenti Iuri, Kyme Jr, San Andrès Bimbi e Les Bohémiens.

Le mini sedie a misura di bimbo firmate Kartell Kids e presentate allo scorso Salone del Mobile di Milano

Le mini sedie a misura di bimbo firmate Kartell Kids e presentate allo scorso Salone del Mobile di Milano

4 – Il design. Non solo moda: Pitti Bimbo punta anche ad iniziative speciali legate al mondo del design. La novità di quest’anno è Editorials. Due grandi pareti al piano inferiore del Padiglione Centrale ospiteranno, a ogni stagione, due temi specifici di approfondimento, che per questa volta saranno dedicati al mondo della bici e del design. Il primo, Bike!Bike, sarà un focus sulla biciletta e i suoi usi nell’abbigliamento e vedrà protagonisti marchi come Legami, Triobike e Fix Your Bike; il secondo, KDESIGN – ovvero il fattore Kid del Design – stupirà tutti con una selezione di oggetti pensati per gli under 10 e non solo, all’insegna dello stile. Tra le aziende che presenteranno i loro oggetti Design Mood, Oeuf, Guum e Kartell Kids, con la prima collezione di arredi disegnati per l’occasione e adattamenti di alcuni prodotti iconici. Un approfondimento sulle arti visive e il disegno viene offerto invece da Off The Page… and The World in Fashion, in collaborazione con la Bologna Children’s Book Fair, appuntamento nato per selezionare e proporre una squadra di illustratori capaci di dare un segno nuovo a tessuti e collezioni per la moda bimbo. A ogni edizione, una giuria di esperti sarà chiamata a valutare i 10 migliori lavori d’illustrazione che saranno poi presentati alla Bologna Children’s Book Fair e a seguire a Pitti Bimbo. Ritorna poi l’appuntamento con Fashion Comics: una selezione di brand della moda bimbo vestirà Miffy, il coniglietto bianco creato negli anni Cinquanta da Dick Bruna, che diventerà soggetto di una t-shirt allo scopo di raccogliere fondi per Oxfam.

5 – La partnership con BOF. Per quest’edizione il salone sarà raccontato da BOF The Business of Fashion, la piattaforma leader nella comunicazione digitale sul fashion business che proporrà una speciale guida online dedicata al mercato del childrenswear. Pitti Immagine darà un riconoscimento ai negozi the ones to watch selezionati da BOF tra le realtà che rappresentano la nuova frontiera della distribuzione di abbigliamento, accessori e lifestyle del mondo bambino.

6 – E-Pitti. Dopo la chiusura del salone, la piattaforma e-Pitti.com sarà online per otto settimane, a partire dal 4 luglio, con oltre 2.500 prodotti per la primavera-estate 2017. Online si potranno inoltre trovare contenuti esclusivi, tra cui Style, As Told By Mum, ossia lo stile dei più piccoli raccontato da un team di mamme blogger.


Potrebbe interessarti anche