Psicologia

9 modi per aumentare il focus

Barbara Micheletto Spadini
17 ottobre 2013

Lucia-Giovannini

Quante volte stiamo facendo qualcosa e a un certo punto realizziamo che la mente si è disconnessa, ha iniziato a vagare chissà dove e dobbiamo ricominciare da capo? La fonte principale di distrazione non è Facebook, internet o il cellulare come potremmo pensare, ma è proprio la nostra stessa mente che a volte si comporta come una scimmia saltando da un pensiero all’altro. Come scrivo in Tutta un’Altra Vita, occorre allenare la capacità di mantenere il nostro occhio interiore fisso sull’obiettivo, così da massimizzare gli sforzi di mente e corpo al fine di realizzare quello che vogliamo veramente, dal nostro sogno o visione ai nostri progetti di ogni giorno.

Vediamo allora 9 modi per aumentare il focus.

1. Porta l’attenzione al respiro
Una respirazione consapevole aiuta a rimanere concentrati poiché riporta la mente al momento presente, scacciando via tutte le pre-occupazioni riguardo al futuro e i ricordi del passato. Quando ti accorgi di essere distratto, fai un respiro profondo. Immagina che calma, tranquillità e focus entrino nel tuo corpo attraverso l’inspirazione e ansia, agitazione e distrazioni escano dal tuo corpo con l’espirazione. Il vantaggio di questa pratica così semplice, ma così efficace, è che può essere fatta in qualsiasi momento e in qualsiasi luogo.

2. A contatto con la natura
Ritagliati del tempo per stare a contatto con Madre Natura e ascoltare il canto degli uccellini, il rumore del vento fra le piante, la pioggia. Siediti, ascolta e lascia che quella sensazione di pace e di tranquillità entri in te. Più sei calmo, più è facile mantenere il focus.

3. Fai una lista delle cose da fare
Sul web e sui nostri tablet disponiamo di tanti programmi per fare delle liste di cose da fare, ma questo può farci cadere nella tentazione di guardare “anche solo un secondo” Facebook, l’email o rispondere ai messaggi non urgenti. Il vecchio metodo carta e penna in questo caso funziona a meraviglia. Fai una lista delle cose da fare – corta ed essenziale – appendila in un posto ben visibile e cancellale dalla lista man mano che le porti a compimento.

4. Stabilisci le priorità
Solitamente siamo più produttivi durante la prima ora di lavoro. Concentra le attività più difficili e impegnative in questo lasso di tempo, mettendo attività meno urgenti e pressanti al secondo posto. Lascia per ultimo le attività routinarie che non richiedono un grande sforzo e che trovi noiose. In questo modo sarai più produttivo e non ti ritroverai a fine giornata con l’acqua alla gola per dover
completare progetti urgenti.

5. Fai pulizia sulla scrivania
L’ambiente di lavoro incide tanto sulla capacità di mantenere la concentrazione. Se la scrivania è in disordine, piena di carte sparse qua e là, sarà più difficile rimanere concentrati. Fai in modo che la scrivania sia organizzata per gestire meglio la tua mente e le tue attività. Prova a stabilire un giorno alla settimana in cui dedicarti alla pulizia della scrivania, ad esempio il lunedì; in questo modo inizierai la settimana in modo più concentrato e rilassato.

6. Semplifica
A volte perdiamo tempo ed energie focalizzandoci su cose non necessarie e superflue, che non aggiungono nessun valore alla nostra vita. Eliminando il superfluo, avremo più energie da dedicare a cose che contano veramente e sarà anche più semplice mantenere il focus.

7. Bevi un sorso d’acqua
Bere abbondantemente non è solo necessario per la nostra salute fisica, ma anche per quella mentale, svolgendo una funzione rinfrescante. Quando il tuo stomaco reclama attenzioni (non sempre i brontolii dello stomaco sono dovuti alla fame) o quando ti senti stanco, con la mente annebbiata bevi un sorso d’acqua. Fai in modo di avere una bottiglietta d’acqua a portata di mano in modo da evitare di alzarti e distrarti.

8. Ascolta della musica
Ascoltare musica classica o melodica aiuta a mantenere la concentrazione. Indossare le cuffie o mettere gli auricolari al lavoro isola dai rumori e dalle distrazioni esterne aumentando la produttività.

9. Esercita il corpo e la mente
Mantenere il corpo in movimento attraverso lo sport è importante: palestra, corsa, nuoto, scegli tu l’attività che fa per te. Allo stesso modo, anche allenare la mente è necessario per mantenere il cervello attivo e aumentare la concentrazione: divertiti con cruciverba, quiz e altri giochi di memoria e aumenta la tua flessibilità mentale. Rinuncia alla calcolatrice e fai i calcoli a mente.

Esercizio di chiusura per i lettori di Luuk Magazine
Come scrivo nel mio libro “Libera la tua vita”, allenare la nostra attenzione significa allenare la mindfulness cioè diventare più consapevoli di cosa sentiamo nel corpo, di che emozioni stiamo provando e capire che tipo di pensieri stiamo elaborando. Questo ci darà la possibilità di riconoscere (ed evitare!) le distrazioni oltre ad allenarci ad essere noi a guidare la nostra mente (e quindi il nostro focus) piuttosto che il contrario. Ecco un ottimo esercizio che consiglio nei miei corsi: puntate la sveglia del vostro telefono in modo che squilli 5 volte durante la giornata ad orari diversi sparsi durante il giorno, per esempio una vota alle 9 di mattina poi alle 12 poi alle 16, alle 17 e infine alle 21 di sera. Ogni volta che sentite lo squillo chiedetevi: a cosa sto pensando? ( dove è rivolto il mio focus mentale?) Cosa sto facendo? Che emozione sto provando? Che sensazioni sento nel corpo? (tensioni, rilassamento…) Se volete potete completare l’esercizio scrivendo i risultati su un diario. A fine settimana potete rileggerlo e scoprire quante volte la vostra attenzione e i pensieri erano in quello che stavate facendo.
Buon divertimento!

Consigli di Lucia Giovannini a cura di Barbara Micheletto Spadini


Potrebbe interessarti anche