Advertisement
Interviste

A tu per tu con Moreno

Veronica Gomiero
10 novembre 2014

mor

Ieri piazza Duomo si è trasformata in una pista da ballo in occasione del lancio del sesto capitolo di Just Dance, il gioco di ballo più venduto al mondo. Sede dell’evento è stata il Mondadori store, che ha ospitato il rapper Moreno il quale ha intrattenuto i suoi fans cantando dal balcone dello store e facendo ballare una moltitudine di ragazzi al ritmo della sua musica.

E non la sentiremo solo qui: anche Moreno é infatti tra gli artisti coinvolti da Just Dance per la sua nuova tracklist. Disponibile, sempre sorridente e decisamente chiacchierone, il rapper 24enne ci ha raccontato un po’ di sé e del suo lavoro…

Ciao Moreno! Just Dance è uno dei giochi più venduti al mondo ed ora tu fai parte di questo nuovo capitolo. Sei un giocatore accanito o il ballo non è proprio il tuo forte?
Sono diventato un giocatore recentemente; è capitato l’anno scorso quando ho trascorso il capodanno a Ginevra con degli amici e abbiamo giocato in gruppo, ovviamente con la versione precedente di Just Dance, e così ho fatto i miei primi tornei. Non serve essere bravissimi o dei ballerini, però è molto divertente.

Come è nata questa collaborazione?
Si tratta di un progetto bellissimo, dunque ho aderito con grande entusiasmo: infatti non è solo un gioco, ma un modo per comunicare, per stare in compagnia. Lo definirei “un gioco d’unione”, ecco. Dato che poi la musica è una mia grande passione sono stato ovviamente felice di partecipare. Inoltre Just Dance va molto forte sui social, cosa che anche io cerco di fare nel mio piccolo: Ubisoft ha notato questo aspetto del mio “personaggio” e così è iniziata la nostra collaborazione.

more

In questo momento di difficoltà sei un giovane che ce l’ha fatta, che fa il lavoro dei suoi sogni in un campo decisamente difficile, la musica. Se non avessi sfondato con il rap cosa pensi avresti fatto?
Onestamente non lo so, ho fatto sei anni il parrucchiere, quindi ho provato ad inserirmi anche in altri ambiti professionali. Probabilmente mi sarei adattato, ma senza mai abbandonare la musica.

La tua carriera sta decisamente decollando! Ultimamente hai anche duettato con Fiorella Mannoia; con chi ti piacerebbe collaborare ora?
Il mio mito rimarrà sempre Eminem, ma non lo sto dicendo pensando che possa accadere…Diciamo è più il mio idolo e la mia ispirazione, è il rapper che mi ha fatto avvicinare a questo mondo quando ancora non ne sapevo molto. Poi ci sono molti artisti italiani che apprezzo e seguo, tra cui di certo Giorgia.

Un’ultima domanda: ci puoi svelare qualcosa sui tuoi progetti futuri?
Certo! Sono tornato in studio a registrare dei nuovi brani, alcuni magari per un prossimo album e altri da aggiungere ad una nuova versione di Incredibile che vorrei ancora rimaneggiare lavorandoci su. Ho in programma anche dei progetti per così dire “esterni alla musica”: mi rivedrete infatti in televisione, ma prima farò ancora un paio di date in giro parlando di dj set…

Insomma, ci incontreremo ancora in giro!


Potrebbe interessarti anche