Kiki's choice

Abbronzate sì, ma senza sole

Kiki
21 agosto 2013

home

La calura estiva imperversa, c’è chi fa la lucertola in spiaggia e chi passa le giornate a mollo nell’acqua… e poi c’è chi – volente o nolente – il sole quasi non lo vede. Forse perché, ahimè, è già tornata dalle vacanze, forse perché ha scelto un viaggio nei paesi del nord, o forse ancora perché mal tollera quel particolare rito chiamato “spasmodica ricerca dell’abbronzatura perfetta” che consiste nel crogiolarsi per ore ai raggi del sole.

Mie care, scommetto che, però, un bel colorito dorato e sano lo vorreste ugualmente: ecco allora qualche beauty tips per essere abbronzate… senza sole!

Parola d’ordine esfoliare

home 1

Liberare la pelle dalle impurità aiuterà ad avere un incarnato morbido, luminoso e levigato, inoltre in questo modo i trattamenti successivi verranno assorbiti meglio. In questo periodo mi piace il profumo del Riso al latte esfoliante per il corpo di Kenzoki

Vai con l’autoabbronzante.

Ce ne sono di tutti i tipi e per tutte le tasche: quelli dall’effetto graduale, quelli no transfer, quelli che vanno via con acqua e sapone, quelli antietà e antiradicali liberi… A me piace molto l’effetto biscottato quando uso le Gocce Magiche Viso di Collistar, che contengono all’estratto di Mallo di Noce e Vitamina E; per il corpo, invece, preferisco utilizzare un prodotto specifico per le pelli sensibili come l’Autoabbronzante Idratante di Avène, lenitivo, ipoallergenico, non comedogeno e senza parabeni.

Piccole annotazioni: ricordate che con l’autoabbronzante la pelle non è davvero abbronzata, ma solo colorata, quindi non dimenticatevi la crema solare! Inoltre state attente quando applicate i prodotti su ginocchia, talloni e gomiti, zone in cui la pelle è molto secca: applicate poco prodotto e stendetelo bene se volete evitare delle brutte macchie.

Ti presento una mia amica, la terra.

home 2

Un’alleata eccellente per rendere il nostro incarnato luminoso e di un sesuale color miele… ma attenzione: bisogna saperla utilizzare, se no il rischio è quello di un terribile effetto maschera! Dunque attenzione nella scelta del colore, che non deve mai essere troppo scuro (al massimo due tonalità in più rispetto alla vostra), e nell’applicazione, che non deve andare dall’interno verso l’esterno. Con il pennello disegnate un 3 su ciascun lato del viso, dalla fronte alla guance quindi verso il mento, e poi sfumate. Ovviamente non ci deve essere stacco tra il colore del viso e quello di collo e décolleté.
Per questa estate io ho utilizzato molto la Powder Bronzer proposta da Estée Lauder  nella collezione Bronze Goddes (tonalità light, ma ce ne sono altre tre più intense): mi piacciono molto la sua consistenza impalpabile e la sua brillantezza… per non parlare del packagin tartarugato!
In alternativa, si può provare la formula Luminous Liquid Bronze – sarà uno dei miei prossimi acquisti – che alla base perlata unisce dei pigmenti abbronzanti, per un finish dorato e luminoso.

Sunny glowing effect

home 3

Per dare luce e sublimare l’incarnato, un tocco di illuminante sugli zigomi, l’arcata sopraccigliare e l’arco di cupido. Ce n’è uno bellissimo, color champagne, nella Naked Flushed Palette di Urban Decay,  che contiene anche un bronzer satinato e un blush rosa.
Per il corpo, invece, Splendours Huile Corps Irisée di Clarins, per illuminare braccia, gambe e décolleté con un effetto leggermente satinato; con oli essenziali di mandarino e pompelmo e olio di nocciola.

A tutto blush

home 4

Per finire, un tocco di blush sulle gote per avere un colorito sano, effetto bonne mine: leggeri e da portare in borsetta quelli in crema, ad esempio le bellissime tonalità di Like A Doll Cream Blush di Pupa o i classici e strepitosi (tranne che nel prezzo) Crème De Blush di Yves Saint Laurent; mentre in polvere Mac propone Powder Blush della collezione Temperature Rising nelle tonalità Ripe of love, pesca con leggero effetto satin e Hot nights, rosa lampone frost.

Ora potrete tranquillamente dire che siete state due mesi ai Caraibi!

Non dimenticate le tre C: Comfort, Cool and Crazy!

La vostra Kiki