Acquisition Gala Diner 2016: con l’arte si va al Maxxi

Eliana Miglio
10 novembre 2016

img-20161109-wa0001

Si è svolto lunedì, nel bellissimo museo progettato da Zaha Hadid a Roma e sotto l’attento sguardo della direttrice della Fondazione Maxxi, Giovanna Melandri, l’Acquisition Gala Diner 2016, che ogni anno coinvolge mecenati e amanti della cultura da tutto il mondo per raccogliere fondi per incrementare la collezione del Museo.

Per l’occasione ho scelto di indossare un abitino di Blumarine verde-azzurro, accompagnato da un paio di tacchi nude. Ad inizio serata, un parterre d’eccezione si aggirava a visitare la mostra “The Japanese House. Architettura e vita dal 1945 a oggi”, che racconta l’importanza del progetto della casa in Giappone attraverso il lavoro di archistar e giovani talenti.

Tantissime le personalità presenti, in tutto 500 selezionati ospiti: l’artista Luigi Ontani, il fotografo Michael Comte, ma anche Sergio Castellitto, Luca Barbareschi, Ilaria e Silvia Venturini Fendi, Alessandro Preziosi con la bella Greta Carandini, Margherita Buy, in Armani nero d’ordinanza, e Lucrezia Lante, che indossava una mise a grandi pois rossi. Belle le attrici Catrinel Marlon ed Ilaria Spada in Ermanno Scervino;  colorate Yvonne Sciò e Vittoria Belvedere; sempre fascinosa Valeria Solarino ed eterea Violante Placido in color nude. Sono poi arrivati da Milano Chiara Beria D’Argentine e Maria Latella, Ernesto Mauri e Francesco Micheli. Erano presenti anche Aurelio De Laurentis con la moglie Jacqueline, Mirella Haggiag e Rula Jebreal in Armani nero.

Dopo un breve discorso del ministro Franceschini, ci siamo accomodati ai tavoli per gustare lo speciale menu firmato dallo chef Moreno Cedroni, a base di pesce e di ispirazione orientale, in tema con la serata.

Il mio tavolo era molto divertente. C’erano Cristina Parodi, super chic in Pinko, accompagnata da Massimo Giletti, la mia amica Malika El Hazzazi da Milano e Warly Tomei da Londra. Ma anche Jas Gawronski, la produttrice Matilde Bernabei e la meravigliosa Caterina Caselli, da cui mi sono fatta raccontare tutto il possibile della storia della nostra discografia. Fantastica! Il nostro ospite era Hormoz Vasfi e suo figlio Victor il più bel ragazzo della serata.

Al termine, dopo aver ricevuto un magico cadeau beauty dall’ottimo Alberto Noè, ci siamo trovati a fumare e a ridere sotto al grande patio del museo, per via della pioggia battente, con Anna e Roberto D’Agostino, che ha sempre le battute più fulminanti della serata, Ildo Damiano ed il fotografo Julian Hargreaves.