Advertisement
News

Addio a Gabriel García Márquez

Maria Stella Gariboldi
17 aprile 2014

ggm

Il genio del realismo magico si è spento a 87 anni, nella clinica di Città del Messico in cui era ricoverato dal 3 aprile scorso.

Gabriel García Márquez, Gabo per gli amici e per i milioni di lettori che in lui hanno trovato un maestro e un affabulatore instancabile, lascia un’opera preziosa, le sue storie colorate e tangibili, capaci di diventare leggendarie per più di una generazione.

Premio Nobel per la Letteratura nel 1982, lo scrittore colombiano aveva già conquistato l’amore dei lettori di tutto il mondo ben prima del celebre riconoscimento. Lo aveva fatto con la Macondo di “Cent’anni di solitudine”, con la morte annunciata di Santiago Nasar, con “Il generale nel suo labirinto”.

Salutiamo con lui il grande romanziere, voce unica nella letteratura sudamericana e mondiale, e soprattutto un autore capace di avvicinare lettori di ogni sorta, e di avvincerli al fascino della sua penna ammaliante, vivida e magica.

Maria Stella Gariboldi


Potrebbe interessarti anche