Gossip

Addio al premio Oscar Philip Seymour Hoffman

Rachele Martignoni
2 febbraio 2014

cinema

Hollywood e gli amanti di cinema di tutto il mondo accolgono con dolore la recente scomparsa del premio Oscar Philip Seymour Hoffman.

Il corpo privo di vita è stato trovato questa mattina, nel suo appartamento di Manhattan. Il decesso sembra esser stato causato da un’overdose. L’attore, aveva già abusato in passato di eroina, e l’anno scorso era stato ricoverato in una clinica per disintossicazione.

Grande attore di cinema ma anche di teatro, i ruoli da lui interpretati, con incredibile versatilità e maestria, non saranno mai dimenticati.
La sua energia e la sua spiccata personalità, rendevano quei personaggi unici e irripetibili.
Una voce e una presenza scenica che rompevano lo schermo e coinvolgevano incredibilmente il pubblico.

Migliore attore nel 2005, aveva vinto l’Oscar interpretando Truman Capote, nel film “A sangue freddo – Capote”.

Lo ricordiamo inoltre per Profumo di donna (1992), Twister (1996), Boogie Nights (1997), Il grande Lebowski (1998), Magnolia (1999), Il talento di Mr. Ripley (1999), Almost Famous (2000), La 25esima ora (2002), Ubriaco d’amore (2002) e Ritorno a Cold Mountain (2003), I love Radio Rock (2009). E tanti altri ancora.

Ci lascia un altro importante protagonista dello schermo e del palcoscenico.
Uno di quelli che, quando se ne vanno, rimpiangi con parecchia mestizia, ma che ti lasciano anche un sorriso stampato sul volto, così come accade soltanto con le grandi “stelle” che hanno brillato e vivranno nei nostri ricordi cinematografici più preziosi.

Rachele Martignoni


Potrebbe interessarti anche