Fotografia

Addio Bill Cunningham: 15 scatti per ricordarlo

Jennifer Courson Guerra
28 giugno 2016

2016-06-25T220152Z_595988858_TM3EC6P1DNM01_RTRMADP_3_PEOPLE-CUNNINGHAM

Il mondo della moda e della fotografia saluta una leggenda. Bill Cunningham è scomparso il 25 giugno a New York all’età di 87 anni, dopo essere stato ricoverato per un ictus. Lui, che dopo aver visto e documentato gli orrori della guerra di Crimea, aveva deciso di fotografare tutto ciò che vedeva di bello sulle strade, indosso alla gente comune.

Dopo aver attirato l’attenzione del New York Times con degli scatti di Greta Garbo – che non aveva nemmeno riconosciuto – Cunningham si guadagna la rubrica “On the street” che individua e mette assieme le tendenze del momento, così come fotografate dal reporter.

Preferiva la gente normale alle grandi dive, lo street style alle sfilate: “La moda non è mai stata così vitale e interessante. So cosa intendono le persone con un atteggiamento più formale quando dicono di essere inorridite da quello che vedono per strada. Ma la moda fa il suo lavoro. Rispecchia esattamente i nostri tempi”, diceva.

Appostato spesso sulla Fifth Avenue in attesa di un nuovo soggetto, Cunningham era facilmente riconoscibile: la bicicletta parcheggiata in un angolo, i pantaloni beige, la giacca blu e l’immancabile macchina fotografica. La prima gli venne regalata dal collega David Montgomery, una Olympus Pen-D da 35 dollari.

Oggi il suo sterminato archivio è una miniera d’oro. Poche delle fotografie raccolte nei 50 anni di carriera, infatti, sono state pubblicate. Schivo, riservato e libero pensatore, Bill Cunningham è salutato e celebrato da tutto il fashion system.
Lo abbiamo voluto ricordare con una gallery dei suoi scatti più belli.


Potrebbe interessarti anche