Cinema

Adorabile nemica: “Le persone non fanno errori, gli errori fanno le persone”

Michela D'Agata
11 maggio 2017

Shirley MacLaine ritorna sul grande schermo come protagonista di Adorabile nemica, nuovo film diretto da Mark Pellington presentato in anteprima al Sundance Film Festival del 2017 e nei cinema italiani dal 4 maggio.

Harriet, ex pubblicitaria di grande successo, è una vera e propria “control freak”: una donna dispotica, arrogante, sarcastica e cinicamente sincera che deve avere l’ultima parola su tutto…anche da morta (come da titolo originale: The Last Word). A seguito di un tentativo mal riuscito di suicidio, si renderà conto di aver tralasciato di pianificare un aspetto importante della sua vita: il suo necrologio. Contatterà Anne (Amanda Seyfried), giovane giornalista della Bristol Gazzette ed aspirante scrittrice, chiedendole di scriverglielo in anticipo, così da poter controllare quello che verrà detto di lei dopo la sua morte. Questo compito si rivelerà particolarmente arduo, poiché tutte le persone con le quali Anne parlerà, prete compreso, non avranno nulla di carino da dire sull’anziana donna. Che fare?

Grazie all’ostinazione che la contraddistingue, Harriet – a 80 anni suonati – cercherà di cambiare la propria vita per poter lasciare alle persone che la circondano un buon ricordo di sè. E in questo suo percorso di crescita non potrà che coinvolgere anche Anne, insicura e sognatrice. Tra le due nascerà una particolare amicizia che, seppur non priva di conflitti, le porterà ad approcciarsi alla vita come mai avrebbero fatto prima.

Sebbene il tema possa apparire trito e ritrito – il vecchio scorbutico e solo che cerca la redenzione e che dispensa saggezza – Adorabile nemica non è affatto privo di una certa originalità nello sviluppo della sua trama, che nel complesso risulta piuttosto godibile e con qualche guizzo di autentica vivacità.

Merito anche dell’eccellente cast.  Troviamo infatti una Shirley MacLaine in piena forma: divertente, intensa e perfettamente credibile, insomma, una ventata di aria fresca. Amanda Seyfried non è da meno, di certo non sarà ancora al suo stesso livello, ma si può dire che sia sulla buona strada.

Perfettamente equilibrata, la pellicola beneficia del giusto mix tra comicità ed emozioni, grazie ad una vicenda capace di far ridere spassionatamente ma al contempo riflettere sul sapersi rimettere in gioco, buttarsi e correre dei rischi , a qualunque età: del resto, come dice Harriet “Le persone non fanno errori, gli errori fanno le persone”.

Di certo non sarà il film della vita, ma avrete passato due piacevoli ore al cinema e, anche se da soli, sarete in compagnia di questa buffa signora che difficilmente scorderete.


Potrebbe interessarti anche