Fitness & Wellness

Aerobica vs Body Building

Alessio Rinelli
19 novembre 2012

Questa settimana voglio parlarvi delle differenze tra un allenamento aerobico costante ed uno muscolare intensivo, quello, per intenderci, che scelgono i culturisti.
Partiamo dal presupposto di voler perdere qualche chilo o semplicemente di voler definire il proprio corpo aumentandone la massa magra. A riposo, sappiamo che il nostro corpo brucia attivamente calorie, ma quale allenamento è migliore per bruciarle sotto sforzo?

L’attività aerobica, o endurance training, comprendente anche il cardiofitness, è per definizione una ginnastica di resistenza, nella quale il corpo compie esercizi muscolari generalizzati,  con l’obbiettivo di farli durare il più a lungo possibile. Per quest’attività il “carburante” energetico che andremo a utilizzare è composto da glucidi, gli zuccheri, e  lipidi, i grassi. Grazie ai primi avremo energie immediate, mentre i grassi bruceranno più lentamente.
L’attività anaerobica di resistenza coi pesi, o weight training, invece prevede tempistiche più brevi, sforzo maggiore e l’utilizzo di resistenze o sovraccarichi (pesi, bilancieri, ecc).
Questo tipo di allenamento, detto “a circuito” perché composto di ripetizioni con pause brevi tra gli esercizi, è solitamente indicato per aumentare forza e resistenza muscolari, ma non si ferma qui. Oltre ad aumentare la massa magra alipidica,  ossia quella che si sostituisce alla massa grassa non comportando un aumento di peso, l’allenamento a circuito  è utile per le persone che presentano un eccessivo accumulo di grasso e addirittura per chi presenta malattie cardiovascolari, in quanto non sembra elevare la pressione sanguigna o la frequenza cardiaca a riposo, ma anzi abbassare la pressione arteriosa. Inoltre influisce positivamente sull’umore, dunque ha dei beefici anche psicologici.

A breve termine l’attività aerobica, grazie proprio alla sua maggiore durata per ogni allenamento, brucia grassi più velocemente, ma recenti studi hanno dimostrato come, a lungo termine, l’attività anaerobica coi pesi sia migliore e faccia bruciare molte più calorie. Tra un atleta che esegue esercizi aerobici ogni giorno ed uno che invece esegue un programma di bodybuilding per la produzione di massa magra, il secondo avrà un’ossidazione dei graasi molto superiore rispetto al “collega”. Questo si verifica poiché la produzione di massa magra incrementa il fabbisogno metabolico: durante l’attività fisica l’atleta aerobico brucia di più, ma sarà il bodybuilder quello che a riposo brucierà grassi più rapidamente. Durante quindi le 24 ore della giornata egli continuerà a “lavorare” metabolicamente e quindi a dimagrire, più facilmente dell’atleta anaerobico!

 

Alessio Rinelli
Personal trainer e massaggiatore
Presidente dell’associazione “Fitness &  Benessere”
info@alessiorinelli.it

 

 

A cura di Francesco Parmeggiani