Advertisement
Fitness & Wellness

Allenamenti di qualità

Federico Raffaele Cartareggia
21 aprile 2014

allenamenti

Non è mai semplice trovare l’allenamento più adatto a noi e al nostro corpo. Non esistono infatti allenamenti base che possono essere eseguiti in maniera indifferenziata da tutti: un allenamento che può essere efficace per una persona può non esserlo per un’altra. Fondamentale è imparare dunque a conoscere il proprio corpo e ad “ascoltarlo”, capendo così a quale training il nostro organismo risponderà nella maniera più soddisfacente possibile.

A dare sicuramente buoni risultati a tutti (ovviamente se integrato da una sana ed adeguata alimentazione e da un buon riposo) sarà un allenamento che predilige la qualità. La qualità infatti è l’elemento fondamentale per ottenere i migliori risultati, salvaguardando anche la nostra integrità fisica. Prediligere la qualità significa prestare molta attenzione all’esecuzione di ogni esercizio, curando anche i minimi particolari, per ottenere così il massimo da ogni sessione in palestra. Dunque dovremo utilizzare carichi che ci permetteranno di eseguire correttamente ogni singolo esercizio, dovremo concentrarci su un corretto movimento che ci permetterà di sottoporre il muscolo allenato ad un’adeguata contrazione e distensione, dunque con una escursione completa del muscolo, e dovremo allenarci senza “aiutarci” (ad esempio senza “lanciare” il peso o supportandoci con il resto del corpo). Tutto ciò è necessario per ottenere il massimo da ogni singolo movimento.

Molti frequentatori delle palestre sono ossessionati dal carico da sollevare tralasciando la corretta esecuzione dell’esercizio, che invece è fondamentale. Abituandoci fin da subito al allenarci prediligendo la qualità al posto della quantità potremo, con il tempo, sollevare carichi “importanti” mantenendo comunque un’ottima qualità esecutiva e, soprattutto, senza farci male, preservandoci.

Utilizzando dunque i giusti carichi potremo soffermarci sulla qualità facendo lavorare al 100% i nostri muscoli ed evitando di farci male, ottenendo ottimi risultati e mettendo così delle buone basi per gli allenamenti futuri.

Federico Raffaele Cartareggia


Potrebbe interessarti anche