Fitness & Wellness

Allenamento con le corde navali

staff
16 luglio 2012

Anche i marinai erano esperti di fitness o la verità è che si annoiavano talmente tanto sulle navi da cercare un rimedio che li tenesse impegnati? Forse un bel giorno, in un momento di particolare noia, qualcuno pensò bene di prendere le corde presenti sul ponte e di iniziare con una semplice oscillazione a fare un vero e proprio esercizio fisico. Il lato divertente di questa attività, approdata oggi nelle nostre palestre, è un equipaggiamento basico che permette, con le sole corde, di allenarsi senza grossi sforzi.
Le corde o, meglio ancora, thick ropes, permettono di dare forza alle mani, elemento spesso trascurato nell’allenamento funzionale. La filosofia dell’uso delle corde, infatti, è:  “costruisci le mani come costruisci il resto del corpo”.
Tra i benefici del thick ropes training troviamo:
 1. crescita della forza nell’afferrare,  aumento della capacità di schiacciare e  rinforzamento del polso;
 2. coordinazione intermuscolare, capacità di utilizzare simultaneamente più gruppi muscolari;
 3. maggiore resistenza cardiaca;
 4. buon bilanciamento del corpo;
 5. sviluppo della resistenza muscolare.
Esistono due tipi di corda navale: quella da 35 millimetri di diametro e quella da  50 millimetri. La si può utilizzare seguendo poche semplici regole: basta afferrare le due estremità simulando la guida di uno slittino immaginario. È bene sapere che questo tipo di programma di allenamento non è adatto a tutti, dal momento che richiede una forte tenacia e un buon livello di resistenza: infatti non porta al raggiungimento di risultati rapidi ma richiede dei tempi maggiormente prolungati.
 Proprio per questo motivo è una tipologia di esercizio che andrebbe eseguita da persone già allenate o che praticano già sport speciali (combattimenti MMA, arti marziali, Parkour, ecc.) dal momento che è altamente probabile che uno dei primi risultati ad essere notati sarà quello di migliorare la capacità di “tenere la guardia” (nei combattenti, appunto).
 È bene ricordare che l’utilizzo delle corde è tutt’altro che sicuro, per via della pericolosità dell’oggetto; meglio quindi essere assistiti fin dalle prime sessioni di allenamento. Infine sconsiglio questo strumento alle persone con patologie vertebrali o difficoltà di movimento.

 

Alessio Rinelli
Presidente dell’associazione “Fitness & Benessere”
info@alessiorinelli.it