Fitness & Wellness

Allenamento con le macchine oppure a corpo libero?

staff
28 maggio 2012

Il motivo che ci spinge ad allenarci con i macchinari è senza dubbio il fatto che sembrano meno faticosi (e in effetti lo sono realmente), più comodi, più sicuri e, se usati responsabilmente, ci danno l’impressione di svolgere correttamente l’esercizio.

Anche se la validità delle macchine isotoniche è indubbia, la verità è che non possono essere considerate sufficienti da sole,  senza cioè il supporto del personal trainer o del preparatore. Quindi, prima di avventurarci alla scoperta di questi utili strumenti, è bene tener conto che, al fine di imparare ad allenarsi correttamente, si deve partire da esercizi base e complementari – come i pesi a corpo libero – per imparare in primis l’equilibrio e la coordinazione. Questo garantisce la possibilità di avere una solida base per poter poi svolgere in tranquillità tutti gli esercizi possibili. Solo in seguito sarà bene intraprendere un allenamento completo ed efficace abbinando ai manubri e ai bilancieri i macchinari che sono più sicuri e completano il workout.

Lo sviluppo fisico deve essere quanto più naturale e completo possibile: con esercizi liberi andremo a lavorare anche su quei muscoli ausiliari per il movimento che stiamo eseguendo, sia traendone un beneficio maggiore per l’allenamento, sia andando a stimolare la coordinazione e l’equilibrio nei movimenti che si praticano nella vita di ogni giorno.

Per quanto riguarda poi l’aspetto scientifico, consideriamo che le ossa, le articolazioni e i muscoli sono delle vere e proprie leve. Affinché una leva funzioni al meglio si devono presentare determinate condizioni, che il peso libero tende a rispettare maggiormente di quanto non faccia il macchinario. Vero è che le macchine, assicurando un isolamento muscolare maggiore, infondono più sicurezza per evitare i traumi, ma è altrettanto vero che non si tratta di strumenti per tutti. Un esempio: le persone molto alte o quelle molto basse fanno fatica a trovare la corretta posizione per un macchinario; per loro quindi sarà molto più indicato affidarsi ai pesi a corpo libero per gestire in maniera più naturale i movimenti.

Tirando le somme, si può concludere osservando che il miglior sistema non esiste, ma anche che l’utilizzo simultaneo di macchine e pesi liberi permette di sviluppare workout completi. I macchinari, inoltre, sono un attrezzo utile per potersi allenare quando si è mentalmente scarichi o quando si vuole optare per qualche sessione di set composti o sistemi alternativi di allenamento.

 

Alessio Rinelli
Presidente dell’associazione “Fitness & Benessere”
info@alessiorinelli.it