Fitness & Wellness

Allenarsi senza rischi

Federico Raffaele Cartareggia
6 ottobre 2014

allenamento_fitness

L’obiettivo è sempre lo stesso: ottenere risultati; e come ottenerli se non con la costanza? Per essere costanti ed allenarci al 100% dovremo sempre essere nella migliore forma fisica possibile ed allenarci seguendo attentamente il nostro programma. Per essere sempre al top, dovremo inoltre preservare il nostro corpo da infortuni.
Ci sono piccoli ma importantissimi accorgimenti e routine da seguire ogni volta che inizieremo il nostro workout, che ci aiuteranno a non farci male ed ad ottenere il massimo da ogni singola sessione di allenamento.

FARE RISCALDAMENTO: è importantissimo per preparare il nostro corpo all’allenamento, vascolarizzando i gruppi muscolari che andremo ad allenare in modo tale da prevenire eventuali infortuni come strappi, stiramenti e contratture. Il riscaldamento inoltre permette al muscolo di prepararsi al movimento che si farà in seguito. Ad esempio, se dovremo allenare i bicipiti faremo come riscaldamento lo stesso esercizio che dovremo svolgere ma con un peso basso.

RANGE OF MOTION (R.O.M.): il raggio di azione è l’escursione che ha ogni nostra articolazione. Per ottenere il massimo risultato e prevenire infortuni dovremo sempre rispettare il R.O.M. Ogni movimento dunque dovrà essere eseguito al massimo R.O.M., in quanto movimenti brevi possono portare ad una riduzione della mobilità articolare. Eseguendo inoltre ogni movimento con il massimo R.O.M. svilupperemo la forza su tutto il raggio d’azione.

FARE ESERCIZI ALLA NOSTRA PORTATA: abbastanza scontato è che dobbiamo sollevare carichi alla nostra portata, in quanto andando a sollevare carichi troppo pesanti svolgeremmo movimenti scorretti, che possono arrecarci anche gravi danni fisici, oltre a non allenare correttamente il muscolo interessato.

STRETCHING: è molto importante fare stretching a fine allenamento in quanto andremo ad allungare le fibre muscolari allenate preservandole da infortuni muscolari che possono verificarsi in seguito. Se non svolgiamo lo stretching le fibre muscolari potrebbero rimanere troppo contratte e andarsi a danneggiare il seguito.

Dunque, tenendo conto di questi piccoli ma importanti accorgimenti, ridurremo al minimo il rischio di infortuni che ci potrebbero fermare o rallentare ed allontanarci cosi dai nostri obiettivi.