Lifestyle

Qui Parigi: Le Cirque du Bonheur, Crazy vs. Cool

staff
7 ottobre 2011


Anche Parigi ha un suo lato inaspettato: per coloro che cercano sempre delle serate un po’ fuori dal comune, ecco la soluzione perfetta.
Venerdì 30 Settembre il famoso Institut Bonheur, gruppo dedito prevalentemente all’organizzazione di serate ‘unconventional’, ha dato inizio alla stagione invernale parigina con l’inaugurazione del Cirque du Bonheur. Le feste a tema crazy circus avranno luogo ogni Venerdì e Sabato, ed ospiteranno DJ di fama internazionale ogni weekend. Ogni settimana i DJ invitati ad esibirsi suoneranno musica minimal, dando cosi un filo di continuità alle serate tra una settimana e l’altra. La clientela è ben selezionata, e non è raro vedere qualche socialité europea.
All’inaugurazione c’erano gli Art Department, famoso duo canadese di musica minimal-house. La loro musica da 10 e lode, potenziata da un sistema audio non indifferente, ha fatto vibrare l’aria e scaldare le emozioni.
Unica condizione per garantirsi l’ingresso: travestirsi. Alla coda d’entrata – estremamente lunga ed estremamente densa già dalle 23.30 – c’erano maghi, indiani, parrucche fluo e facce dipinte.
Dopo mezzanotte è quasi impossibile entrare a meno che non si abbia un tavolo; ma una volta entrati, ecco aprirsi le porte del paese dei balocchi per adulti! Imperativo, comunque, essere in lista.

Lunghe scale coperte da un tappeto rosso portano verso un primo piano che ospita il guardaroba e un baracchino che vende maschere e gadget per l’occasione. Altre scale, e si ha accesso alla main-room: la sala è ovviamente arredata seguendo il tema circense nelle sue più svariate sfaccettature. Sopra la console, un’enorme testa di tigre bianca con le fauci spalancate ed in bocca una disco ball svela ancor più l’anima provocatrice ed originale del locale.
Dopo l’una, il pienone. La sala fumatori separata è una comodità non indifferente vista la distanza tra la pista e l’entrata, e soprattutto la quantità di persone che cerca di muoversi contemporaneamente.
L’atmosfera è psichedelica: ragazze che ballano sui balconcini intorno alla sala, luci che si accendono e spengono ad intermittenza, musica coinvolgente.
Per chi ama vivere fuori dagli schemi ma senza allontanarsi troppo dalla normalità, Le Cirque du Bonheur è la perfetta via di mezzo. Un mondo inventato e giocoso per chi ama divertirsi fino a notte inoltrata.

 

Ilaria Maria Sofia Gilardini


Potrebbe interessarti anche