Un anno impegnato per l’Aquario

Massimo Urbano Ferrari
27 gennaio 2015

stelle_h_partb

L’anno trascorso, diciamolo pure, è stato poco brillante per il segno dell’Aquario. Tanti momenti bui, poche energie a disposizione e molta procrastinazione hanno debilitato le vostre riserve fisiche e ancor più quelle mentali. Come appare quindi questo misterioso 2015 che segna lo sparti-acque del decennio?

Le stelle vi sono favorevoli. Si nota soprattutto la presenza di un indaffarato Saturno che vi guarderà con occhio benigno dal segno amico del Sagittario.Questo è l’anno del fai-da-te! Bisogna costruire, pensare, organizzare. Darsi da fare insomma. Se riuscirete ad armarvi di costanza e ingegno, i risultati non tarderanno a emergere. Sappiate che fino alla metà del 2015 il cielo sarà molto positivo, poi, con l’avanzare dell’autunno, diminuirà l’intensità di questa energia cosmica. Puntate quindi molto sui primi sei mesi del nuovo anno!

Fate anche abbastanza movimento fisico.  E’ quello che gli astri vi consigliano. L’Aquario regge la circolazione venosa e in particolare quella gli arti inferiori, dei polpacci e delle caviglie. Camminate a passo moderato per i sentieri naturali, usate le scale invece dell’ascensore e uscite nei pomeriggi più luminosi a ritemprare il corpo dopo la pausa invernale.

Questo segno domina l’intenzione inventiva, la scoperta e le novità. Chi, meglio di voi, conosce l’arte di inventarsi un nuovo 2015? Con le vostre capacità e il benestare del cielo, sarete uno dei segni più luminosi dell’anno!