News

Antonino Cannavacciuolo: un Bistrot in arrivo a Torino

Clarissa Monti
31 ottobre 2016

antonino-cannavacciuolo-6-759x505

Antonino Cannavacciuolo arriva a Torino con un Bistrot in cui Nord e Sud si incontrano e che che vuole far sentire tutti a casa.

Lo chef due stelle Michelin di Villa Crespi (Orta San Giulio) ha deciso di lanciarsi in una nuova avventura imprenditoriale  che, dopo l’opening a Novara, lo vedrà impegnato in un secondo Bistrot, questa volta nel capoluogo piemontese.  Il locale, la cui inaugurazione dovrebbe arrivare tra febbraio e aprile 2017, sarà situato tra corso Regina Margherita e via Porro: sviluppato su due piani, con cucina semi a vista, proporrà un menù originale legato al territorio, ma con l’inconfondibile tocco mediterraneo dello chef.

Il nuovo bistrot – racconta Cannavacciuolo – dovrà avere la stessa caratteristica fondamentale del Villa Crespi e del locale di Novara, fare in modo che chi arriva si senta a casa propria, felice. La scelta di Torino è dovuta anche al fatto che da anni vivo in Piemonte, una regione dove mi trovo splendidamente, e quindi perché non fare qualcosa di bello anche nel capoluogo? La mia vena rimane sempre legata alla Campania, mia regione d’origine, che però ho unito al Piemonte, e mi sembra che queste due anime vadano d’accordo anche in cucina“.

Ma i progetti della star di “Cucine da Incubo” e “Msterchef” non sono finiti: sono infatti in corso i lavori di ristrutturazione di un casolare a Vico Equense, luogo d’origine di Cannavacciuolo, da cui verrà ricavato un esclusivo hotel con ristorante a km0.

 


Potrebbe interessarti anche