Cinema

Appuntamento al parco: una tenera coppia improbabile

Michela D'Agata
14 settembre 2017

In uscita oggi nelle sale, Appuntamento al Parco (in originale “The Hampstead“) è una commedia romantica in stile british diretta da Joel Hopkins ed ispirata alla storia vera del senzatetto “Harry The Hermit”, che ha vissuto dal 1987 al 2016 (anno in cui é morto) in una baracca.

Donald, interpretato da Brendan Gleeson, è un uomo burbero e anticonformista che ha deciso di isolarsi dalla società e di vivere in una baracca (da lui stesso costruita nel corso degli anni) all’interno del parco pubblico di Hampstead, un quartiere residenziale molto chic a nord di Londra in cui si trovano alcune delle ville più costose e lussuose al mondo. Donald è nei guai perché è stato ripetutamente minacciato di sfratto da una grossa compagnia che, affermandosi proprietaria del terreno, ha intenzione di costruirvi appartamenti di lusso.

La sua tranquilla e solitaria routine sarà ulteriormente sconvolta dall’incontro con Emily, un’elegante e (apparentemente) benestante signora che si prenderà a cuore la causa. Interpretata da Diane Keaton, Emily è un’anziana vedova americana molto sprint, risiede anche lei nel quartiere di Hampstead nei paraggi del parco e si trova in serie difficoltà perché è sommersa dai debiti ereditati dal defunto marito fedifrago. Nascerà una coppia improbabile che troverà il suo punto di forza proprio nell’estrema diversità tra le vite dei due protagonisti. Emily e Donald sono due persone di una certa età costrette dalla vita a dover ricominciare e riusciranno solo a farlo l’uno con l’aiuto dell’altra.

Diane Keaton brilla come solo lei sa fare: vestita in stile “Io e Annie“, si cala alla perfezione nella parte, anche se forse la pellicola non è proprio all’altezza delle ultime commedie da lei interpretate (“Ruth e Alex”, “Tutto può succedere”). Gleeson di certo non sfigura accanto a lei e, trasformatosi in un selvatico orso Balù che si lava nel laghetto del parco, riesce a combinare in un solo personaggio scontrosità e tenerezza creando un mix irresistibile.

Nonostante il ritmo lento, la pellicola è piacevole e riesce a strappare parecchi sorrisi in momenti inaspettati e con battute che colpiscono per originalità.


Potrebbe interessarti anche