Lifestyle

Apre CityLife Shopping District. Perché andarci? Ve lo diciamo noi

Martina D'Amelio
30 novembre 2017

Una nuova meta dello shopping per i milanesi e non solo: da oggi CityLife Shopping District apre le porte al pubblico con i suoi 100 negozi di moda e accessori, beauty e benessere, casa e tech, ristoranti e intrattenimento. Uno spazio dal design unico che promette di diventare il distretto commerciale urbano più grande d’Italia. Ci riuscirà? Noi ve lo raccontiamo nel dettaglio. Per il resto, giudicate voi.

Progettato dallo studio Zaha Hadid su una superficie complessiva di 32 mila metri quadrati, il polo dello shopping “premium ma accessibile” – così come lo definiscono i partner che lo hanno firmato, CityLife, Generali Real estate e Sonae Sierra – sorge tra gli ormai celebri grattacieli che ospitano gli uffici delle più importanti multinazionali e le case di star e “semplici” borghesi, oltre al secondo parco più grande di Milano (170mila metri quadrati) e 1500 posti auto. Caratteristiche d’eccezione che si riflettono nella struttura dei negozi e delle aree: il bambù che riveste le colonne e i pavimenti, i nuovi concept di design delle boutique, le ampie vetrate dalla patina luxury della galleria commerciale su tre livelli, della Piazza Tre Torri e della shopping street pedonale open-air. Che lo distinguono dal classico centro commerciale (come potrebbe essere il Portello nelle vicinanze) ma anche dalle tradizionali vie dello shopping milanesi (l’adiacente Corso Vercelli) e rendono CityLife Shopping District l’alternativa “upper” della domenica. Tra una passeggiata nel verde del suggestivo skyline, un appuntamento dal chirurgo estetico, una puntata di shopping fashion, uno spuntino a base di piatti tipici e la visione di un film di qualità, il nuovo distretto commerciale urbano punta ad attirare un bacino d’utenza di 700 mila persone fin da subito, con iniziative musicali e spettacoli di luci – considerato l’approssimarsi delle Feste. E visto che i prossimi potreste essere proprio voi, ecco tutto quello che potrete trovare al suo interno.

I negozi moda e accessori. Concentrati al secondo piano del Mall, gli shop dedicati a moda e accessori saranno 50, anche se oggi ad attendervi aperti saranno in 36. Quali sono i negozi che troverete? Non aspettatevi i classici marchi da centro commerciale: l’eccezione low cost (che conferma la regola) è rappresentata da OVS. Per il resto, a primeggiare sono i campioni del Made in Italy che dai centri storici approdano anche qui e le label americane, “secondo un mix bilanciato che rispecchia le tendenze”, a detta di Armando Borghi, ad di CityLife. E secondo i gusti dei turisti che approdano a Milano e non solo dei suoi abitanti, aggiungiamo noi. Per il segmento high street, Tonali e Incontri – già celebre boutique multibrand di via Belfiore, che qui lancia il nuovo concept store – dominano la scena, seguiti da Marella, Max&Co., BeatriceB, Dixie, Annarita N, Valerio 1966, Accesorize, Guess, Piquadro, Jack&Jones, Omai, Imperial e i camiciai di Coral. E poi Adele Altman, il brand Made in Italy che, dopo Roma, approda anche a Milano proprio a CityLife, e il marchio dal tocco retrò Midinette, da Firenze con furore, che apre qui la sua seconda boutique milanese. Gli sportivi potranno rifornirsi da Adidas, Foot Locker e Jacked, ma anche variare il guardaroba casual da Snipes, Napapijri, Ck, Levi’s, Superdry, Tommy Hilfiger e Timberland. Preparatevi a fare acquisti natalizi d’intimo da Chantelle Lingerie, che apre qui in anteprima mondiale il primo concept store, e di gioielli da Pandora e Stroili Oro. E non dimenticate di portare con voi i più piccoli: CityLife Shopping District presenta 2 negozi for kids only, Jacadi e Sophie 4 Kids (il multibrand per bambini al debutto in Italia). E poi – ma solo a partire da marzo 2018 –  un salto da Coin, che presenterà brand come Love Moschino, Maison Scotch, Only, Mango, Caroll, Elena Mirò, Dkny, Aldo, Steve Madden, Gant, Brooksfield, Hugo Boss, Lacoste, Siviglia, Bomboogie.

I negozi casa e tech. Appena entrati nel CityLife Shopping District vi accoglierà una suggestiva Promenade, ricolma di negozi per la casa e tech. In primis, il primo flagship store europeo di Habitat su 3 piani, il marchio francese home&living che si propone ai milanesi come alternativa alle classiche domeniche all’IKEA. Ed è seguito a ruota da Democracy Design, al debutto su suolo italiano, EqLife, naturale sviluppo dello showroom per la casa Equilibri di Corso Sempione, Excelsa e Milano Home Design. Per gli amanti dell’high tech, lo shopping di droni sarà possibile da DJI, proprio a fianco a Huawei – al lancio in Europa col primo flagship, seguito per la telefonia da R-Store Apple Premium Reseller e Phone House. In vista dei regali fate tappa da Moleskine, Flying Tiger Copenhagen, Gamestop, Vorwerk e Nespresso, che per CityLife sceglie un format tutto nuovo.

I negozi beauty e benessere. Continuando sulla Promenade si incontra il primo salone a livello mondiale di Nashi Argan, fiore all’occhiello del nuovo CityLife shopping district. Alla cura dei capelli (presente anche Il Barbiere) e della pelle si affianca quella della persona, con l’arrivo in Italia della clinica estetica Juneco e di Drogerie Market (DM), negozio specializzato cosmetica naturale e alimentazione bio. Sephora, L’Erbolario, Deborah e la profumeria Desirée, che sceglie in esclusiva per il distretto un nuovo concept e lancia i trattamenti My Blend by Clarins, sono pronti ad accogliervi per uno shopping a tutto beauty. E tra un acquisto e una coccola di bellezza, potrete unire l’utile al dilettevole e farvi anche le analisi o prenotare delle visite, grazie al CDI-Centro Diagnostico Italiano e al Centro Salus.

I ristoranti, l’intrattenimento e i servizi. Siamo sicuri che il segmento Food sarà uno di quelli che maggiormente vi attirerà, perché molto diverso da quelli degli altri centri commerciali. Qui troverete luoghi perfetti dove assaporare le delizie italiane e straniere, magari prima di vedere uno dei film trasmessi dalle 7 sale del CityLife Anteo, che spunta proprio nel bel mezzo della FoodHall del mall coperto e rappresenta il cuore dell’offerta entertainment. A debuttare a CityLife Fresh Mex Calavera e lo steak restaurant RoadHouse Meatery, le novità gold del gruppo Cremonini, seguiti da East River – Brooklyn Brewery per gli amanti della birra. E poi Pizza Italiana Espressa, che i più golosi frequentatori di centri commerciali avranno già scoperto ad Arese, Svinazzando, la boutique del vino dei bustocchi, e Vivo, che dal mare alla padella arriva anche in città dopo Capalbio e Firenze, oltre agli chef sotto vetro di Jar. Ma se preferite i ristoranti amati dai milanesi, potete sedervi da Bomaki e Antica Focacceria San Francesco, Meatball Family, Panino Giusto e That’s Vapore. Per la merenda pomeridiana, non perdete California Bakery, Panini Durini, Cioccolatitaliani, Juice Bar, La Piadineria, Sweet (al debutto) e Venchi. In attesa del film potrete anche curiosare tra i libri e bere un caffè al RED-Red. Eat. Dream del gruppo Feltrinelli e Cir Food (già in Gae Aulenti). E se non avete fatto a tempo a fare la spesa o qualche commissione, c’è sempre il Carrefour Market, la Parafarmacia Lloyds, la lavanderia City Wash e l’Edicola 2.0.


Potrebbe interessarti anche