Advertisement
Food

Art de la Table: Stile giallo mimosa

staff
3 marzo 2012

“Siamo donne, oltre alle gambe c’è di più!” , cantavano Sabrina Salerno e Jo Squillo al Festival di Sanremo del 1991. Ma quasi vent’anni dopo, abbiamo ancora bisogno ripetercelo? Alcuni pensano di sì, altri non ne sono convinti. Al di là delle nostre convinzioni, resta però la solida tradizione dell’8 marzo. Una ricorrenza dedicata esclusivamente alle donne; a tutte quelle donne che ancora oggi lottano per i loro diritti, come quelle stesse donne che l’8 marzo del 1908, in una fabbrica di New York, rimasero intrappolate tra le fiamme perché il proprietario non voleva concedere loro migliori condizioni di lavoro e maggiori diritti. Questo giorno è dedicato a loro ed è dedicato a tutte le mamme, amiche, sorelle, compagne, colleghe, fidanzate, ma soprattutto Donne con la D maiuscola, che sbagliano, piangono, ridono, lottano, lavorano, accudiscono e seducono. Donne che forse hanno ancora qualche piccolo diritto da conquistare, o qualche grande conquista da celebrare. E allora che 8 marzo sia! Ma come celebrarlo? Ognuna lo farà come meglio crede o non lo farà affatto perché convinta che ogni giorno debba essere quello giusto per rispettare le donne. Certo, a volte una leggera dose d’ipocrisia è il prezzo da pagare per una festa come questa. Ma sicuramente una piccola sorpresa non potrà che fare piacere a ogni donna!
Suggerisco allora a tutti gli uomini, padri, figli, mariti o amici di regalare un momento inaspettato preparando una gustosa ricetta come quella suggerita dal nostro fantastico Chef Francesco Apreda e apparecchiando la tavola nei toni del giallo mimosa, fiore simbolo di questa festa.
Per farlo in modo semplice, ma originale, basta davvero poco. Ad esempio potete utilizzare le tovagliette rotonde e i sottobicchieri a forma di margherita di daff distribuiti da Caraiba. Questi complementi per la tavola, in morbido feltro realizzato al 100 % con lana merinos, stupiranno non solo la vista, ma anche il tatto. Sempre declinati in un brillante giallo mimosa il set di piatti in ceramica di Mammarò con colorazione realizzata a pennello da accompagnare alle posate con diverse fantasie della linea Naif di Sandro Rivadossi e alle flutes della linea Flute Max in policarbonato trasparente di Pathos.
Inoltre, per rendere ancora più speciale l’atmosfera, bastano le candele Amabiente realizzate in stearina, un materiale derivato dal cocco. La particolarità di queste candele è che, oltre ad avere un raffinato design ed essere prodotte a mano una ad una, non producono fumo e non colano. Infine, per dare un tocco di originalità è sufficiente cospargere la vostra tavola di innumerevoli farfalle in feltro realizzate da daff e distribuite, come le candele, da Caraiba. Il risultato sarà davvero stupefacente!
Ecco dunque qualche suggerimento affinché l’8 marzo non resti una festa senza significato, ma un’occasione in più per celebrare, ringraziare o semplicemente sorprendere le donne della nostra vita!

 

Giorgia Assensi

 

Tovaglietta americana, sottobicchieri e farfalle decorative daff distribuite da Caraiba
Set di piatti Mammarò
Posate linea Naif di Sandro Rivadossi
Flute linea Flute Max di Pathos
Candele Amabiente distribuite da Caraiba


Potrebbe interessarti anche