Advertisement
Food

Art de la Table: Tavola Olimpionica

staff
28 luglio 2012

Le Olimpiadi sono iniziate ufficialmente ieri, ma già da diversi mesi si è scatenata un’accesa polemica riguardante il logo ufficiale: troppo astratto, troppo infantile, troppo costoso. In effetti, la realizzazione del logo, creato da Wolff Olins, è valsa ben 400 mila sterline!
Ma, al di là delle discussioni, al logo delle Olimpiadi di Londra 2012 non si può non riconoscere un’innegabile qualità: può diventare un elemento d’ispirazione per apparecchiare una tavola molto colorata ed estiva. Esso infatti è stato pensato in 4 diverse declinazioni: magenta, celeste, arancione e verde. A ogni versione possiamo dunque associare un elemento per la tavola! Un gioco creativo e originale per rallegrare la mise en place e mettere d’accordo anche gli spiriti più critici.
Per il magenta, ad esempio, risulta assolutamente perfetto il portacoltelli, con sei coltelli da bistecca, in acciaio inox e finitura soft touch antiscivolo e richiudibile della collezione Magnum di Legnoart, mentre per il celeste decisamente originali la zuccheriera, la lattiera e la teiera di Pantone disegnate da Whitbread Wilkinson e distribuite da Moroni Gomma. Per i toni dell’arancione poi, divertente e allegro il tagliere in vetro della collezione Juicy di Sagaform distribuito da Schoenhuber e infine, per il verde, le flûtes con effetto perlato della collezione Polka di LSA International.
Insomma, una tavola completamente dedicata all’appuntamento sportivo più atteso di quest’estate, ma soprattutto colorata e divertente. Non a caso infatti, il termine “sport” deriva da diporto, ovvero svago, divertimento e ricreazione! E allora lasciate che il divertimento delle Olimpiadi si diffonda anche nel vostro quotidiano tra un pranzo con gli amici e una cena in famiglia.

 

Giorgia Assensi

 

Portacoltelli collezione Magnum di Legnoart
Zuccheriera, lattiera e teiera di Pantone distribuite da Moroni Gomma
Tagliere collezione Juicy di Sagaform distribuito da Schoenhuber
Flûtes collezione Polka di LSA International


Potrebbe interessarti anche