Food

Art de la table: tricot tea time

staff
24 novembre 2012

E’ arrivato l’inverno! E se la ricetta di Massimo Malpighi è perfetta per una cena magari davanti al camino, per riscaldarsi dopo le prime discese della stagione nulla è meglio di un the caldo sul divano avvolti in una morbida coperta di cachemire.

Ispirati alle calde maglie da sci, le tazze Sweater Mug di Molla Space sembrano avvolte da un maglione in lana che sembra voler mantenere caldo il contenuto della nostra mug.

Per mantenere caldo il contenuto delle teiere, rima ancora che venga versato nella tazza, nel mondo anglosassone sono molto diffusi i “tea cosy”; non esiste una traduzione in italiano, ma è bello pensarli come “cappottini” da teiera.

Ispirato alla tradizione il “tea cosy” di Ruth Cross, realizzato a mano in maglia di morbido lambswool per la teiera dalla forma arrotondata creata artigianalmente da Linda Bloomfield.

“Just fit” la fodera in cotone che avvolge la teiera in porcellana, acciaio inox e silicone “My Big Tea” di evasolo. E se la teiera si lava in lavastoviglie, la fodera è lavabile in lavatrice come un golfino…

Reinterpretazione dal design moderno, il “tea cosy” in cotone biologico imbottito di ovatta di by nord che avvolge la teiera nascondendola sotto la foto di simpatici animali.

Simona Micheletto Castelli

Sweater Mug | Molla Space
Teiera in porcellana e tea cosy in lambswool | Linda Bloomfield
Teiera My Big Tea | evasolo
Tea/coffee cosy | by nord


Potrebbe interessarti anche