Fashion

Artist Box by Groovewear, quando la street-art è meglio indossarla

staff
11 febbraio 2011


Il progetto Groove nasce in seguito a un avvicinamento e a un crescente interesse verso il mondo della Street Art e alla conoscenza di alcuni artisti esponenti di questa corrente.
La scelta del nome di questo marchio deriva dai vari significati che la parola groove può assumere: nella black music e nei generi ad essa vicini definisce un certo portamento del ritmo tipico di taluni generi come per esempio funk e r’n’b, in uso già dagli anni ‘60.
La sua traduzione letterale è “solco” e in ambito musicale indica il proprio solco dei dischi in vinile; o ancora dal significato del verbo “to groove”, “divertirsi intensamente”.
Nasce l’artist box, che riprende la particolare forma della confezione del vinile: lancia una linea di abbigliamento del marchio Groovewear, come ad esempio la serie di T-shirt con grafiche realizzate da Emil Kozak, con l’idea di imprimere i colori e le forme della street art sulla carta e sul tessuto.
Questa “scatola d’artista” in edizione di 150 esemplari, realizzata a mano, contiene al suo interno due pezzi unici: una serigrafia d’artista numerata e stampata artigianalmente presso una delle più antiche stamperie d’ Italia, e una maglia, esclusivamente Made in Italy, in cotone al 100%, stampata a mano, con una rielaborazione del logo Groove fatta dall’artista in sintonia con l’opera allegata.
L’artista che per primo ha collaborato con Groovewear e che ha firmato la serie delle artist boxes ora in uscita è Microbo – www.microbo.com – importante figura della street art mondiale.
Un prodotto innovativo e accurato, che si pone sul mercato con l’ambizione di valorizzare e diffondere la street art attraverso un capo di abbigliamento, in modo sicuramente non convenzionale.
L’ artist box è acquistabile esclusivamente on line sul sito www.groovewear.it dove è possibile trovare anche altre informazioni su questo prodotto.

Leonora Cassata


Potrebbe interessarti anche