Yacht & Sail

Austin Parker 64 Fly, il lobster Made in Italy

staff
22 maggio 2012

E’ nei momenti difficili che i grandi brand del mercato sanno raccogliere le sfide e guardare avanti: Austin Parker torna a far parlare di se con la costruzione di un nuovo modello, il 64 fly che, già preannunciato all’inizio dell’estate, è oggi in avanzata costruzione presso il cantiere. A pochi mesi dal varo del 54 fly, vera regina nel segmento dei 16 metri nei saloni nautici dell’autunno 2011, Fulvio De Simoni firma anche questa ulteriore novità, portando a 6 modelli la gamma del cantiere, che sempre di più punta ai mercati internazionali.
Le linee, disegnate per dare forma a questa imbarcazione, sono sobrie, assolutamente coerenti con il progetto generale che ha imposto all’attenzione del mercato il lobster “made in Italy”, interpretando con modernità uno stile classico fuori dalle mode.
Il 64 Fly (19,40 metri di lunghezza fuori tutto per 6,10 di larghezza, con un dislocamento di 43 tonnellate), è un’imbarcazione dagli elevati standard qualitativi, comoda e vivibile, con accessori e finiture di pregio e prestazioni entusiasmanti. L’eleganza e la raffinatezza in stile classico si fondono con un design moderno, sia negli esterni che negli interni, rendendola un’imbarcazione fuori dalle mode e dalle passioni del momento. L’ampio pozzetto è servito da una grande piattaforma bagno e dall’hangar per il tender. Il flying bridge che ospita oltre alla postazione di pilotaggio, divani, prendisole e mobile bar è curato nei minimi dettagli. Gli interni si caratterizzano per uno stile caldo e avvolgente. Ampio il salone arredato con divani in pelle, valorizzato dalla collocazione della cucina che può essere integrata in più soluzioni a seconda delle esigenze dell’armatore.
La cabina dell’armatore (servita da un bagno esclusivo con doccia), così come le altre due riservate agli ospiti (con bagno di servizio), sono eleganti e rifinite in pelle e legno. L’equipaggio trova alloggio a poppa, in una comoda cabina con bagno. Sono previsti di serie un grandissimo numero di accessori per rendere la navigazione e la vita a bordo sicura, piacevole e confortevole.
Grazie alla combinazione di 2 motori MAN da 1200 hp e le perfette linee dello scafo, le prestazioni di progetto indicano 28 kn di crociera, 32 kn di massima, con  consumi contenuti, considerando le dimensioni dell’imbarcazione.

Emanuele Gallo Perozzi

Per info: www.austinparker.it