Woman

Back To The Victorian Age

Luca Antonio Dondi
7 marzo 2016

000

Siamo in Inghilterra, nell’epoca in cui regnava la Regina Vittoria, quando le donne dell’alta società frequentavano i salotti più prestigiosi e le feste più esclusive. Abiti voluminosi, prodotti con le sete o i broccati più preziosi, balze e voile, pizzi e merletti, nastri e fiori arricchivano i completi delle signore benestanti, insieme a magnifici cappelli e parure scintillanti.
Tutto questo sembra essere tornato di moda, più di un secolo dopo, sulle passerelle internazionali, in forma spiccatamente più frizzante e conforme agli stilemi di oggi. Vediamo ricomparire abiti bon ton in pizzo macramè, bluse di seta con colletti finemente ricamati, calzature in tessuto broccato o handbag dal fascino retrò. Proprio come ladies di atri tempi, le donne di oggi amano un’opulenza fine e ricercata, non troppo sfrontata e ostentata come quella di epoche passate.
Un ritorno ad una Victorian Age rivisitata e corretta secondo i canoni e i trend dei giorni nostri, in cui rimane, oggi come allora, quello spirito romantico ed estremamente raffinato che rende il tutto chic e molto femminile.

Sfogliate la gallery per scoprire i capi di stagione che hanno fatto un salto indietro nel tempo alla scoperta dell’Età Vittoriana:

  • Pizzo sangallo e macramè si combinano col feltro per creare un cappotto patchwork raffinato e moderno, Valentino.

  • La purezza di altri tempi su questo candido abito lungo firmato Giambattista Valli in cui fioriscono romantici bouquet di glicine.

  • Rosso porpora dall’allure quasi bohémienne per il long dress di Twin Set, adatto a donne audaci e sicure di sé.

  • La tonalità verde pastello di questo abito in pizzo firmato Burberry Prorsum lo rende estremamente delicato e perfetto per ogni occasione.

  • Un campo di fragole che sembra uscito da una tela di William Morris è sbocciato sull’abito di Erdem in cui balze, maniche a palloncino, fiocco e cut-out sulle spalle rendono il tutto moderno e sofisticato.

  • Pizzi, bouclè e tagli al vivo convivono armoniosamente in questo tubino bon ton sui toni del black and white, Lanvin.

  • Niente di più Vittoriano di questa blusa in tulle vedo-non-vedo di Dolce & Gabbana, in cui i dettagli in pizzo sul collo, polsini e busto esprimono al meglio il gusto romantico dell’epoca.

  • Ricami in nero e purple sulla camicia bianca firmata Etro: un classico rivisitato.

  • Super chic il top di Erika Cavallini con fantasia floreale su fondo crema e dettaglio in pizzo.

  • Body couture con gonna panier che richiama agli abiti vittoriani in questo capo di lingerie firmato Parah.

  • Forme retrò dal fascino moderno: le décolleté di Dior in vernice con fibbie e lacci in punta e alla caviglia.

  • Le Jour di Hermès con dettagli in visone e un appeal classico e raffinato riprendono le forme di tradizionali calzature di fine Ottocento.

  • Per Santoni una décolleté in broccato dorato e turchese ci ricorda un’opulenza passata.

  • Francesina cut-out con con cuciture a vista, fiocco e orlo in pizzo, O Jour.

  • Ankle boots stringato a mo di corsetto per Saint Laurent.

  • Chiusura a gancio con l’iconica Omega per la Minibag di Salvatore Ferragamo.

  • La Minaudiere Dea di Roberto Cavalli con piume iridescenti e sottile catena dorata, direttamente da un’altra epoca.

  • Pietre preziose, cristalli e metallo dorato in questi orecchini di Givenchy, per rendere speciale e sfarzoso anche l’outfit più sobrio.


Potrebbe interessarti anche