Advertisement
Cinema

Battaglia Navale al cinema

Giorgio Merlino
27 dicembre 2011

La ditta di giocattoli Hasbro ha da tempo capito che con i propri prodotti avrebbe di certo rallegrato il natale a milioni di bambini ma non le sue tasche. Dopo l’esperimento “Transformers” che anche grazie ai suoi sequel ha sbancato i botteghini di tutto il mondo, la multinazionale si è buttata su un’impresa ancora più folle, lanciare sul grande schermo uno dei suoi giochi da tavolo più antichi e amati, “Battaglia navale”.
Peter Berg (“Hancock”) produce e dirige “Battleship”, un film d’avventura e azione che si svolge attraverso i mari, il cielo e la terra, in uno scontro per la sopravvivenza contro forze superiori. Basato proprio sul classico gioco Hasbro, “Battleship” vede protagonista l’attore Taylor Kitsch nei panni dell’ufficiale della marina Hopper, al fianco di Brooklyn Decker, la fisioterapista Sam e fidanzata di Hopper e Alexander Skarsgard come fratello maggiore di Hopper, comandante della USS Samson. Al fianco di questi attori pressoché sconosciuti, nel cast non potevano mancare un paio di altisonanti nomi in grado di attrarre le folle ed è qui che fanno il loro ingresso la cantante Rihanna, con il suo debutto cinematografico nei panni del tenente Raikes, esperta in armi della USS John Paul Jones e la superstar Liam Neeson come l’ammiraglio Shane, padre di Sam e superiore di Hopper.
Molteplici sono i motivi che fanno di questo film un possibile campione d’incassi: primo fra tutti il fatto che chiunque deve aver affondato un incrociatore nemico almeno una volta nella vita, ma tra le mura di casa e il fatto di poter vivere questa esperienza al cinema è un forte incentivo a pagare il biglietto; in secondo luogo, capire il motivo che spinge un attore del calibro di Liam Neeson (Schindler’s List), ad accettare la parte in questo Blockbuster movie; ultimo fattore portante, la presenza certa di effetti speciali fuori da ogni immaginazione e proprio quest’ultimo punto conduce ad una curiosità.
Inizialmente le riprese dovevano svolgersi nella Gold Coast, in Australia, ma a seguito della mancanza del sostegno finanziario del governo, l’accordo di 100 milioni di dollari previsto tra le case cinematografiche e lo Stato saltò. In base al patto stipulato per le riprese, “Battleship” sarebbe stato il film più costoso mai girato in Australia. Qualche tempo dopo fu confermato che la lavorazione si sarebbe svolte nelle Hawaii a partire dall’agosto 2010.
La Universal prevede l’uscita del film per l’estate 2012.

 

Giorgio Merlino


Potrebbe interessarti anche