Kiki's choice

Beauty on the go: make up in 5 bus stops

Kiki
4 giugno 2014

0 copertina

Siamo sempre di fretta e viviamo a mille kilometri all’ora, specialmente al mattino. Un pò per sfortuna un pò per colpa nostra (15 minuti in più di sonno, ahimè, si pagano!) siamo in perenne ritardo: e allora perché non sfruttare al meglio il tempo che trascorriamo sui mezzi pubblici?

Personalmente, non sono sicura che questa pratica metropolitana mi abbia già conquistata, quel che è certo è che truccarsi on the go è oramai uno degli espedienti più usati dalle donne di tutto il mondo, soprattutto quando le distanze da percorrere sono considerevoli. E poi il trucco sui mezzi è di gran lunga preferibile al classico make up al volante: truccarsi nello specchietto retrovisore è di certo un ottimo salva tempo… ma non si fa!

Non parliamo certo di una moda nostrana. Nella tube di Londra ho visto fare di tutto: lavorare al pc, cambiarsi le scarpe, fare la maglia e ovviamente truccarsi! Una volta ho adocchiato persino una passata di smalto…

E non è un caso se, qualche anno fa, tra le tante regole per la buona convivenza in metropolitana, il comune di Tokyo ha segnalato anche queste:

1

Dunque, niente vergogna, mano ferma ed un beauty case fornito ma che non occupi troppo spazio in borsa. Ecco le mie tips per un make up perfetto in cinque bus stop…

2

Bus stop #1
Trovate un angolino appartato e tranquillo, possibilmente dove sedervi, disinfettate le mani con le salviettine o il gel igenizzante, impugnate il vostro specchietto da borsa preferito e… via!
Iniziate dalle basi. Scegliete la praticità di un fondotinta in cialda per coprire le imperfezioni, come ad esempio Extreme Matt Powder Foundation di Pupa. Per gli ultimi ritocchi usate un correttore in stick ed una spolveratina di cipria.
In questa fase è importante non farsi ingannare dalle luci al neon di treni e metro, che non sono per nulla naturali: dunque non esagerate con la quantità di prodotto e sfumate bene.

3

Bus stop #2
Per gli occhi il mio consiglio è quello di optare sempre per mini palette dai colori neutri, che sono più semplici da gestire in una situazione last minute: non solo sono più facili da abbinare con il vostro abbigliamento del giorno, ma non correrete il rischio di ritrovarvi con un effetto panda qualora il bus frenasse o la vicina vi urtasse per sbaglio! Perfetta, ad esempio, la palette da borsetta proposta da Lancôme, Doll Eyes in Ballerine.

Bus stop #3
Una volta steso l’ombretto, potete passare al kajal. Qui è tutta questione di…mano ferma! Con un pò di allenamento sono certa che imparerete subito, ho visto ragazze che addirittura mettono l’eyeliner in metro…

4

Bus stop #4
Lo stesso vale per il mascara: io mi sto trovando molto bene con il Mascara Allungante Extreme Lenght XL di Incarose che, oltre ad avere un’ottima tenuta, è dotato di un applicatore né troppo grande né troppo piccolo, particolarmente adatto, dunque, per questi miei make up metropolitani!

Bus stop #5
Infine, per un tocco bonne mine, una passata di blush in stick – come il Twist XL Fard Satin di Collistar, facilmente sfumabile – e, se la Twist mania vi ha già contagiato, vi consiglio Twist XS gloss ultrabrillante, sono certa che non potrete più farne a meno!

La vostra Kiki


Potrebbe interessarti anche