Advertisement
Beauty

Beauty Oscar: le pagelle

Benedetta Fiorini
4 marzo 2014

home Oscar

Oscar low profile per quel che riguarda il make-up. Non si riscontra nessun particolare colpo di testa da parte delle celebrity che ieri sera hanno falcato il red carpet, anzi.

Oscar 1

Look molto simili sia per tonalità che per tecnica, come ad esempio quello di Angelina Jolie e di Penelope Cruz, che scelgono sempre di puntare su smokey dai toni del bronzo e del marrone, preferendo gloss nude piuttosto che colori più accesi. Banali.

Oscar 2

Stupisce, paradossalmente, il look di Sandra Bullock, la quale sceglie un make-up blu metallizzato contornato da una matita azzurro ghiaccio. Bella la combinazione di colori ma la nostra Sandra dimostra più anni di quelli che ha. Azzardato.

Oscar 3

In quanto a semplicità premiamo il non-look di Lupita Nyong’o , un accenno di eyeliner, gloss sulle labbra e pelle scintillante grazie al sapiente uso di lighters che non vanno a contrastare con la sua scurissima carnagione ma, anzi, la esaltano. Glamour.

Oscar 4

Uniche note di merito per make-up pensati e studiati a tavolino vanno a Emma Watson e Olivia Wilde: la prima sceglie uno smokey ruggine e un bordeaux-magenta per le labbra, mentre la seconda combina un mega eyeliner con un rossetto matt pescato. Vintage.

Parliamo ora dei look da bocciare:

Oscar 5

In assoluto quello di Julia Roberts: capelli biondi troppo finti e matita per labbra evidente e mal sfumata. Truccarsi al buio.

Oscar 6

Anche Maryl Streep scivola in fatto di look: i capelli radi avrebbero dovuto essere compensati da un bel trucco degli occhi, o, in alternativa, da un rossetto accesso. L’età, in questo caso, non giustifica la sciattezza. Badante.

Oscar 7

Ultima, ma non per questo meno rilevante in fatto di flop, Kelly Osbourne.
Ok i capelli viola, ok questa allure da diva anticonformista, ma l’ombretto bianco shimmer e il pesante eyeliner nero rendono lo sguardo pesante e sofferto. Back to ’80s.


Potrebbe interessarti anche