Beauty

Beauty tips per correggere le varie forme degli occhi

Alice Venturi
13 marzo 2014

copertina

Care ragazze, prima di decidere che trucco realizzare sui vostri occhi, occorre capire che forma hanno, quali sono i loro difetti e come correggerli. Questo è un articolo creato appositamente per voi nel quale troverete un pò di chicche e suggerimenti tecnici per valorizzare il vostro sguardo e renderlo più armonico.

Sappiate che ognuna di noi ha dei difetti, nessuno ne è esente, star di Hollywood incluse, quindi non preoccupatevi: c’è una soluzione per ogni singolo caso!

1. occhi infossati

Iniziamo con gli occhi infossati (parzialmente o totalmente) in cui la palpebra fissa ha un volume maggiore rispetto alla palpebra mobile. Gli occhi infossati hanno uno strato di pelle che si appoggia sulla palpebra mobile, rendendola visivamente più sottile e quasi invisibile allo sguardo.

Se l’occhio è totalmente infossato, disegnate una riga (spessa al massimo 3 mm) con una matita scura lungo tutta la palpebra superiore, mentre, nella rima inferiore, arrivate solo fino a metà in modo tale da aprire lo sguardo. Visto che non si ha una vera e propria piega dell’occhio “naturale” vi consiglio di non realizzare una mezzaluna bensì di creare una palpebra piena, con un colore unico che va a sfumare verso l’arco sopracciliare (smokey).

Se l’occhio è parzialmente infossato, potete scegliere tra una proposta o l’altra quindi o una bordatura spessa e la palpebra piena (infossando di più l’occhio, per renderlo più tenebroso) oppure una mezzaluna con bordatura molto sottile (infraciliare).

2. occhi incavati

Gli occhi incavati sono tra i più semplici da truccare visto che solitamente hanno un grande spazio tra la piega dell’occhio e l’arco sopracciliare. La palpebra fissa sporge rispetto alla palpebra mobile perché stanno su piani diversi. L’occhio incavato, a differenza dell’occhio infossato, è posizionato più profondamente all’interno del cranio e questo crea l’illusione di un osso sopracciliare più sporgente rispetto a quanto non lo sia realmente.

Potrete realizzare una mezzaluna sia grafica che sfumata, seguendo la piega naturale dell’occhio ma, se la piega fosse troppo incavata, potrete utilizzare soltanto colori intermedi per la palpebra mobile senza creare ombre troppo nette.  Ricordate che gli ombretti chiari tendono ad ingrandire le zone in cui vengono applicati, mentre quelli scuri le rimpiccioliscono. La stessa cosa vale per gli ombretti perlati e quelli opachi: i primi ingrandiscono, i secondi rimpiccioliscono.

3. occhi sporgenti

Se i vostri occhi sono sporgenti, cioè con la palpebra mobile che sporge rispetto alla palpebra fissa, realizzate una bordatura spessa sia sopra che sotto ben sfumata e una palpebra piena, sempre ben sfumata.

4. Occhi ravvicinati

Gli occhi ravvicinati sono vicini al naso e hanno una distanza che risulta minore rispetto alla dimensione di un terzo occhio. Dovete ricordarvi che la bordatura parte da metà o ¾ dell’occhio. Realizzate un punto luce tra l’angolo interno dell’occhio e il naso e, se di vostro gradimento, realizzate la palpebra piena purchè l’area vicina all’angolo interno sia di colore chiaro. L’angolo esterno sarà sottolineato dai colori scuri e opachi, per creare un effetto allungato.

5. Occhi distanti

Gli occhi distanti hanno uno spazio che li separa maggiore rispetto alla dimensione di un terzo occhio, per questo dovrete utilizzare una matita scura per delineare tutto l’occhio, facendo attenzione a creare una sfumatura scura solo nell’angolo interno della palpebra superiore, per creare un’ombra leggera ma decisa.

6. occhi cadenti

L’occhio cadente o all’ingiù ha palpebre superiori che sembrano pesanti e l’angolo esterno che punta verso il basso. Ecco un piccolo stratagemma per renderli sensuali: create una bordatura sottile lungo tutto il contorno dell’occhio, inspessendola leggermente nell’angolo alla fine dell’occhio. Indispensabile il mascara (sopra per un trucco più easy, sopra e sotto per le serate speciali).

7. occhi piccoli

I vostri occhi possono avere alcuni dei difetti sopra citati e in più essere, ad esempio, piccoli. In questo caso potete bordare tutto l’occhio con una linea sottile e infraciliare. Il trucco sta nel puntare sui colori chiari, luminosi ed, eventualmente, perlati per la prima metà della palpebra mobile (bianco o panna).

Nel caso di occhi grandi invece la bordatura deve essere più spessa e sfumata. Evitate i colori chiari all’interno dell’occhio, puntate sui colori più scuri come ad esempio il nero, il blu o il marrone.

Concludo dicendovi che tutte voi avrete dei difetti, ma la cosa bella è trasformarli in un vostro tratto distintivo!

Buon make-up!

AlicelikeAudrey


Potrebbe interessarti anche