Letteratura

Beppe Grillo parlante: viaggio nel chiaroscuro a 5 stelle

staff
28 aprile 2013

La recentissima storia politica italiana è stata caratterizzata, in parte, dalla rottura con il passato. Meriti o colpe (dipende dai punti di vista)  vanno attribuite al MoVimento 5 stelle capitanato dal comico e blogger Beppe Grillo, almeno nella misura rilevante  rappresentata da quel 25% di elettori che gli hanno affidato un ruolo decisivo all’interno di una legislatura che si prospetta tanto breve quanto cruciale per le future sorti italiche. Il dato è eclatante: il bipolarismo è esploso (o imploso; anche qui lasciamo al lettore la scelta terminologica). Si è già parlato fin troppo di quanto il cosiddetto “fenomeno Grillo” sia stato sottovalutato dalla politica e di come abbia contribuito al cambiamento radicale dei suoi meccanismi, spesso perversi e velati da una coltre di losco mistero.
Tuttavia, al momento ci si è mal soffermati sulla sua genesi, sullo sviluppo e le menti che muovono le fila all’interno del movimento, e  sul loro rapporto con il mondo della democrazia rappresentativa. Non si è parlato di quanto e come Grillo influenzi le scelte dei suoi, in qual misura i diktat del “Guru” Gianroberto Casaleggio incidano sulle prospettive di questo nuovo e rilevante soggetto politico e quanto siano indipendenti e liberi di esprimersi secondo coscienza i deputati e senatori pentastellati.

Di tutto questo, e non solo, si occupa il nuovo libro di Francesco Oggiano Beppe Grillo parlante. Luci e ombre sotto le cinque stelle. Ventotto anni, giornalista professionista, collaboratore di Il sole 24 ore, Vanity fair, affariitaliani.it,Oggiano ci porta ad esplorare il mondo a cinque stelle. 
Dalla nascita del blog fino alla formazione della compagine che si è presentata agli elettori, l’analisi-inchiesta di Oggiano si focalizza sui momenti clou che hanno “fatto le ossa” del movimento e che, in qualche caso, hanno portato con sé ondate di polemiche sulla gestione dispotica da parte di Grillo, ma soprattutto di Casaleggio. Lotte intestine sedate a colpi di epurazioni e l’eliminazione di qualche post  “poco ortodosso”, la sua perpetua riluttanza a microfoni e telecamere, hanno contribuito a creare l’immagine oscura da cui muovono gran parte delle tesi esposte nell’opera.
Un lavoro degno di nota, utile a fornire elementi di completezza riguardo ad un fenomeno di cui si è detto molto, talvolta in maniera errata e poco lucida.

Alessandro Giuliano

“Beppe Grillo parlante. Luci e ombre sotto le 5 stelle” di Francesco Oggiano, Cairo Editore, 304 pp.


Potrebbe interessarti anche