Advertisement
Green

Biologico e Solidale: “Eppur si muove…”

Marco Pupeschi
3 gennaio 2014

Hands Holding a Seedling and Soil

“Il PIL non tiene conto della salute delle nostre famiglie, della qualità della loro educazione o della gioia dei loro momenti di svago” – R.F. Kennedy

Da un’analisi della Coldiretti (sulla base dell’indagine “Xmas Survey 2013” di Deloitte), emerge che per lo shopping natalizio quest’anno gli italiani hanno scelto regali utili, puntando soprattutto sull’enogastronomia Made in Italy, meglio ancora se solidale.

campagna-amica 2

In realtà sono 7 milioni gli italiani che non aspettano il Natale per questo tipo di acquisti: i Gruppi di Acquisto Solidale (GAS), infatti, da fenomeno di nicchia esploso in area meneghina, si sono estesi a macchia d’olio in tutto lo stivale. Si aiuta l’economia nazionale e si ritorna al contatto fisico con il produttore, magari con acquisti in azienda o nei mercati degli agricoltori di “Campagna Amica”; gli italiani vogliono sempre di più verificare di persona le caratteristiche del prodotto e i metodi per ottenerlo.
Il fenomeno è in forte crescita: selezione dei fornitori preferibilmente piccoli, prezzo equo anche per il produttore, stagionalità e biologico (vero), sostegno alle cooperative sociali, riduzione degli imballaggi. E poi il chilometro zero, che cancella le spese di trasporto e l’inquinamento che ne deriva, e assicura la freschezza del prodotto. I principi attivi degli alimenti mica durano in eterno.
Insomma, non solo degli acquisti più consapevoli ed un consumo etico, ma anche indubbiamente un mezzo per combattere la crisi.

campagna-amica 3

Ottimi clienti sono le coppie che soffrono di infertilità. Uno studio pubblicato sul Journal of Nutritional & Enviromental Medicine – su un campione di 367 coppie che non potevano avere figli, età media delle donne 34 anni, gli uomini 36 – ha infatti messo in evidenza che una sana alimentazione aiuta la fertilità.
Lo studio è durato tre anni: l’89% delle coppie sottoposte ad un preciso programma alimentare è riuscita a concepire un bambino bello e sano; non si sono registrati aborti spontanei, mentre le tecniche di procreazione assistita hanno una percentuale di insuccesso mediamente del 75% (1 su 4).
Un bambino appena nato, in una famiglia riesce a sciogliere anche i cuori più induriti: incanta il cuore di tutti ed è il miglior modo per cominciare il nuovo anno.

Marco Pupeschi


Potrebbe interessarti anche