Blog del Direttore

Blog del Direttore: semplicemente Madonna

staff
20 giugno 2012

Ormai tutti, e specialmente noi che lavoriamo a stretto contatto con l’universo Moda, siamo abituati a fenomeni passeggeri, che durano al massimo il tempo di una stagione – per non dire che sono già belli e dimenticati in un soffio di vento. Ma esistono le eccezioni per fortuna. Eccezioni che confermano le regole.
Amata, odiata, criticata, idolatrata. E’ lei, la Regina del Pop. Stupefacente, ammaliante, sempre capace di reinventarsi e di stregare il suo pubblico: Madonna non ha bisogno di ulteriori presentazioni
Giovedì scorso sono stato allo Stadio di San Siro per assistere al suo MDNA World Tour, ed è inutile dire che le mie aspettative sono state di gran lunga superate.
Dopo quel po’ di ritardo concesso a tutte le star, che le è valso qualche fischio di disapprovazione, – ma del resto, possiamo rimproverarle un po’ di attesa? se lo può proprio permettere – la sua apparizione sulla scena ha fatto dimenticare tutto: e allora quale emozione nel sentire e nel vedere 60mila persone letteralmente a bocca aperta!
Scenografie mozzafiato, coreografie degne di un musical di Broadway e due ore di musica sono stati la degna celebrazione di trent’anni di carriera vissuti senza un solo scivolone. Del resto si sa, la Signora Ciccone ha sempre saputo rialzarsi e, anzi, salire sempre più in alto.
E chi si lamenta unicamente del suo essere profano (l’inizio del concerto sicuramente non lo smentirà) potrà ricredersi sentendo le sue parole sull’inizio di una nuova fase in cui il mondo sarà dominato dalla fratellanza o guardando gli emozionanti video proiettati sui maxi schermi.
Impegno e dedizione hanno premiato Madonna per tre decadi, ma non solo: ricompensano chiunque sia capace di non rinunciare mai ai propri sogni. Forse dovremmo ricordarlo più spesso.

 

Luca Micheletto