Auto

BMW i8 Futurism Edition, quando l’arte diventa una cosa sola

Gabriele Balsamo
18 maggio 2016

fotocopertina

In occasione dei cinquant’anni di BMW Italia, la i8 diventa icona del futurismo e dell’arte allo stato puro. Nasce così un progetto, una i8 completamente diversa dagli standard conosciuti fino ad oggi.

Sulla vettura, infatti, è riprodotta fedelmente l’opera italiana “Lampada Ad Arco” di Giacomo Balla, realizzata fra il 1909 e 1911 dall’autore italiano, simbolo del futurismo d’inizio secolo. Il dipinto, realizzato con la tecnica a olio su tela, ritrae un lampione alimentato a energia elettrica, che, con il suo bagliore e i numerosi fiotti di luce, sovrasta il buio della notte sopraffacendo addirittura la luna. Simbolo di un futurismo compreso inizialmente da pochi, ma poi divenuto icona di uno stile unico, il quadro è stato acquistato dal MOMA di New York (Museum of Modern Art) nel 1954.

foto1

L’uso magistrale dei colori e il soggetto ritratto in questo dipinto sono valori che BMW incarna ed esprime per mezzo delle linee della sua i8, una vettura volta al futuro con soluzioni tecniche e stilistiche di spicco.

È stata presentata questa mattina presso il BMW Milano City Sales Outlet di via De Amicis, alla presenza del presidente e AD di BMW Sergio Solero e di Lapo Elkann, presidente fondatore di Garage Italia Customs.

Perché la i8? L’ibrida di BMW nasce come una delle vetture tecnologicamente più avanzate nel suo segmento, dotata di un design unico e soluzioni aerodinamiche futuristiche, e di tecnologia di connettività innovativa. La i8 è l’ibrida plug-in più venduta al mondo.

foto2

Forte del suo design e del suo successo, è stata scelta da BMW, in partnership con Garage Italia Customs, per realizzare un nuovo volto nell’automotive internazionale, un’icona simbolo per i primi cinquant’anni del marchio in Italia.

La i8 Futurism Edition percorrerà la rievocazione storica della prestigiosa Mille Miglia, al seguito di un’altra icona storica qual è la BMW 328, che sarà guidata dallo stesso Sergio Solero.

Per realizzare questo progetto, BMW Italia si è rivolta alla prestigiosa Garage Italia Customs, fondata e diretta da Lapo Elkann, la società di personalizzazioni automobilistiche, e non solo, che rappresenta una élite di lavori unici, dal valore inestimabile.

foto3

Dotata di una filosofia incentrata sulla piena personalizzazione tramite le verniciature e i wrapping, Garage Italia Customs si avvale di tecnici esperti, definiti dallo stesso Lapo Elkann come i “Maestros”, affiancati da una élite di tecnici e artigiani specializzati nel disegno degli interni.


Potrebbe interessarti anche