Advertisement
Fitness & Wellness

Boot camp: allenamento all’aria aperta

staff
23 aprile 2012

Il sole splende, le temperature sono ancora miti e la voglia di uscire aumenta. Cosa c’è di meglio quindi di un rilassante, oltre che performante, allenamento all’aria aperta? Una cosa è certa: l’outdoor training si sta facendo strada anche in città e, soprattutto in questo periodo, si preferisce praticare sport al parco vicino casa, sulla spiaggia o in montagna, purché lontani dalla palestre.
In molti lo definiscono Boot Camp (letteralmente ‘campo di addestramento’) e si sta diffondendo a macchia d’olio anche tra le persone che in genere faticano ad essere costanti negli allenamenti. La ragione è semplice: si tratta di una tipologia di allenamento che consente di divertirsi e di non fare i “soliti” esercizi tipici della palestra, ma di ricorrere ad esercizi non convenzionali, svolti addirittura dai Marines americani.
Nel boot camp vige la regola delle tre D: determinazione, dedizione, disciplina. E’ piacevole esercitarsi in gruppi perché ci si stimola a vicenda sviluppando l’istinto di competizione che aiuta a rendere meglio durante l’allenamento. Meglio quindi se il gruppo è misto (composto ad esempio da 6 a 10 tra uomini e donne desiderosi di mettersi in gioco) in un’atmosfera divertente che ricalca la disciplina e la struttura militare. Sarà poi un trainer esperto a guidare il gruppo in un intenso allenamento all’aperto fino anche alle 5 volte a settimana, a seconda delle singole esigenze. Ogni allenamento è differente e studiato per far lavorare la mente e il corpo; è sufficiente disporre di uno spazio di almeno 15 mq e di una superficie piana. Prima di iniziare, inoltre, sarebbe meglio sottoporsi a test fisici, test di forza e di resistenza oltre a rilevamento di peso, misure e massa grassa.

 

Le fasi sono suddivise in:
– stretching
– corsa/camminata
– esercizi militari
– corsa a ostacoli
– yoga
– pilates
– pesi/addominali
– salto con la corda

 

Nella maggior parte dei casi il boot camp consiste nel “circuit training”: un vero e proprio allenamento studiato su diverse stazioni o postazioni di esercizi. Ecco i risultati che si possono raggiungere con questo tipo di allenamento:
· Per chi è solito lavorare in posti chiusi, come in ufficio, dal punto di vista psicologico può portare a un miglioramento sulla motivazione e sullo scarico dello stress;
· Ad eccezione del caso di allenamento in città poco respirabili, dal punto di vista respiratorio abbiamo a disposizione per i nostri polmoni aria pura e non rarefatta e insalubre, tipica delle palestre;
· Il fisico ne guadagna dal punto di vista dei risultati estetici, grazie alla possibilità di diminuire la percentuale di massa grassa e permettere una tonificazione generale del muscolo scheletrico.

 

Alessio Rinelli
Presidente dell’associazione “Fitness & Benessere”
info@alessiorinelli.it