Alberghi

Borgo San Felice: hotel diffuso, tra storia, tradizione e sostenibilità

Clarissa Monti
13 giugno 2017

È ufficiale: dopo un accurato e profondo restyling, Borgo San Felice si prepara a riaprire i battenti per la bella stagione, riconfermandosi come ambita meta del turismo internazionale.

Il piccolo villaggio medievale situato tra Firenze e Siena – più precisamente nel comune di Castelnuovo Berardenga – è sin dalla sua nascita un’oasi di pace e relax: la formula ad hotel diffuso lo rende unico nel suo genere, anche grazie alle immense distese di vigneti e uliveti che lo circondano e che ne fanno un Wine Resort d’eccellenza.

Il Borgo – la cui filosofia affonda le sue radici nella sostenibilità e nella valorizzazione del patrimonio storico e ambientale – offre ai suoi ospiti i servizi di un’accoglienza a cinque stelle. La struttura si sviluppa intorno alla piazza medievale, con un elegante palazzo patrizio del XVIII secolo, fronteggiato da una Cappella e dal vecchio forno, ora divenuto reception, a cui si aggiunge, in posizione decentrata, un’antica Pieve, parte di una tappa della via Franchigena. È poi possibile scegliere di soggiornare tra 34 camere e 20 suite, nella ex foresteria, oltre ad una villa con 3 appartamenti indipendenti, a cui si affianca un’area benessere – ricavata in modo molto suggestivo nell’ex frantoio – in cui coccolarsi con bio-saune e percorsi Kneipp, oltre a trattamenti con prodotti firmati comfort zone. Tante soluzioni anche per i più sportivi, tra piscine riscaldate, passeggiate a piedi o in bicicletta con viste mozzafiato, campi da tennis, da golf, da bocce e anche palestre con attrezzatura Technogym.

Ovviamente non viene trascurata l’arte del buon cibo e del buon bere tipicamente toscani, grazie ad un bar con terrazza esterna, al ristorante gourmet Poggio Rosso e alla più tradizionale Osteria del Grigio, entrambi guidati dall’executive chef Fabrizio Borraccino e arricchiti sia dalle primizie dell’Orto Felice, biologico e sociale, sia da una carta dei vini centrata sulla produzione diretta dell’Azienda Agricola San Felice.

 


Potrebbe interessarti anche