Lifestyle

Brassaï e la sua Parigi a l’Hôtel de Ville

Sara Ottavia Carolei
15 novembre 2013

brassai-diapo

Parigi è un’immagine, cristallizzata in scatti che ne sintetizzano lo spirito malinconico e romantico. Tra i fotografi che hanno contribuito a creare questo ritratto iconico di Parigi, c’è Brassaï – al secolo Gyula Halász.
Nato nel 1899 in Ungheria, si trasferisce a Parigi definitivamente nel 1924 e si fa completamente adottare dalla città, fino a far dimenticare di essere un forestiero. I suoi ritratti della Parigi degli anni ’30, ’40 e ’50 sono diventati emblemi del sogno francese e testimoni di uno dei periodi di maggior spicco della cultura e dell’avanguardia artistica.

le-pont-neuf-by-brassai-paris-photography

Oggi, l’Hôtel de Ville di Parigi decide di ricambiare il favore al fotografo dedicandogli una retrospettiva forte e toccante. “Brassaï, pour l’amour de Paris” è una passeggiata nel tempo, un tuffo in un passato che continua a vivere attraverso gli occhi di chi, questa città, la ama visceralmente, come faceva Brassaï.

Sara Ottavia Carolei

Dall’8 novembre 2013 all’8 marzo 2014 a l’Hôtel de Ville (Metro linea 4)
Accesso libero dal lunedì al sabato, dalle 10 alle 19


Potrebbe interessarti anche