Lifestyle 2

Bruges, il fascino della Venezia del Nord

Barbara Micheletto Spadini
1 marzo 2011

Arte del bon vivre a Bruges, la città medievale meglio conservata d’Europa protagonista del thriller “In Bruges” di Colin Farrell.
In questo museo vivente, a un’ora di macchina dalla capitale Bruxelles, é possibile concedersi una vera e propria fuga dalla realtà.

Per chi ama sentirsi a casa, il Pand Hotel, nel cuore della città, é la meta ideale.

Le 26 camere, nelle quali traspare l’amore dei proprietari per gli oggetti d’arte, sono ospitate all’interno di un’utentica mansion del ‘700 (http://www.pandhotel.com).
A 50 metri dalla Grand-Place, il ristorante De Stove propone una cucina tradizionale belga, pane e biscotti fatti in casa e musica classica in sottofondo (http://www.restaurantdestove.be).
Cioccolato “made with love” quello della Old Chocolate House: al secondo piano é possibile gustare la migliore cioccolata calda della città e acquistare praline da sciogliere nel latte (http://www.oldchocolatehouse.com).
Una vecchia casa nel cuore di Bruges ospita il bed & breakfast e la galleria d’arte Yasmine, frutto della fusione di una giovane artista tra arte e ospitalità (http://www.gallery-yasmine.be).
Per chi non resiste al fascino dell’antiquariato, Paul de Grande incanterà per l’unicità degli oggetti in vendita, cercati personalmente da Paul nei frequenti viaggi in Europa (http://www.pauldegrande.com).
Per gli amanti del cinema, il Cinema Novo Festival, dal 17 al 27 marzo 2011, é una vetrina imperdibile di film in arrivo da Africa, Asia e America Latina (http://www.cinemanovo.be).

Barbara Micheletto Spadini


Potrebbe interessarti anche