Food

Bucolica, il vivere country!

Vanessa Gualtieri
5 luglio 2013

Si è tenuta il 3 luglio, sulla terrazza del Westin Palace Hotel, la presentazione di Bucolica, una manifestazione che punta alla riscoperta di uno stile di vita che la dinamicità cittadina ha sostituito.
Riscoprire lo stile country, il legame con la natura, con le cose semplici e autentiche, sono questi i capisaldi della manifestazione Bucolica che si terrá il 13,14, 15 settembre 2013 a Villa Castelbarco, a Vaprio d’Adda.
Una location d’eccezione, che riflette la magnificenza dell’Italia del XXII secolo; articolata in tre blocchi principali che si affacciano sul giardino all’italiana, Villa Castelbarco è il luogo ideale per ospitare un evento ispirato alla vita di campagna.
Fulcro della manifestazione sarà la mostra-mercato, a cui parteciperanno una selezione di alcuni dei migliori espositori, artigiani e produttori che riflettono la filosofia che Bucolica vuole incarnare. Lo stile country si ritrova anche nella mostra “Incanti” dedicata a Brigitta Rossetti ed allestita all’interno della Villa.
Per tutte e tre le giornate sará presente la Lega Nazionale per la Difesa del Cane, che metterà a disposizione degli educatori volontari del Rifugio, per mostrare ai padroni come educare i propri animali divertendosi. Infine, il 13 settembre, sarà organizzato un “Dogs Gala Dinner” in cui verranno invitati personaggi dello spettacolo, dell’arte accompagnati dai loro amici a quattro zampe.

Bucolica, si presenta in un momento in cui riscoprire la tranquillità della vita di campagna diventa un’esigenza per coloro che sono abituati alla frenesia della città. Non ci resta dunque che aspettare il 13 settembre per godersi 3 giorni all’insegna del country!

Vanessa Gualtieri

Vanessa ha due grandi passioni: l’architettura e la cucina. La prima è il percorso di una vita, il sogno nel cassetto. La seconda una gioia che si rinnova ogni giorno.
In questa rubrica propone news e curiosità che riguardano il mondo della cucina, con uno sguardo rivolto alle nuove tendenze.

Fotografie di: Francesca De Fazio (www.francescadf.com)


Potrebbe interessarti anche