News

Buon Compleanno Eataly Smeraldo!

Carlotta Molteni
18 marzo 2015

IMG_2084

Ad un anno dall’inaugurazione del concept store a Milano, ospitato nell’edificio che accolse il Teatro Ventaglio Smeraldo, siamo pronti a condividere gli eventi che nel corso dei prossimi cinque giorni animeranno Piazza XXV Aprile, per celebrare il primo compleanno ed il successo riscosso nel 2014 da Eataly Smeraldo.

IMG_2085

Un progetto che si libra nell’aria cosmopolita del neoquartiere di Porta Nuova, sfida alla frenesia ed al gusto milanese, ma non solo: un’esperienza a 360° nel mondo della gastronomia, espressione di una passione per il cibo e per la materia prima che ne garantisce la qualià, a cui è stato dato il tempo di crescere e maturare perchè potesse essere al suo meglio.

Estensione di una mentalità volta alla valorizzazione del patrimonio e del valore aggiunto forniti dal grande lavoro di ricerca per prodotti rari, di protezione di alimenti in via di estinzione, frutto di tradizioni e trasmissione di know how che potrebbero andare persi tra i corridoi e gli scaffali dei supermercati.

IMG_2086

I festeggiamenti prenderanno avvio quest’oggi per proseguire fino a domenica 22 marzo, quando verranno spente le candeline della torta preparata appositamente per l’occasione dal maestro pasticciere Luca Montersino.

Per cinque giorni, dale 15.30 alle 18.30, si potranno dunque degustare prelibatezze preparate secondo la tradizione lombarda cucinate nei locali dello store.

Durante il weekend si potrà assistere alla preparazione di menu della tradizione ad opera di due celebri ristoranti, la Trattoria Masuelli ed il ristorante Pierno Penati. Sabato 21 verrà inoltre allestito un dehor ove sarà possible degustare birre artigianali, assaporare piatti di street food preparati da quattro chef, quali Viviana Varese di Alice, Cesare Battisti del Ratanà, Alice Delcourt di Erba Brusca e Juan Lema della Trattoria Mirta, il tutto animato da dj set.

All’adagio che accompagna e sostiene tale esperienza, “la vita è troppo breve per bere e mangiare male”, mi permetterei di aggiungere anche e per non bere e mangiare che prodotti nostrani nell’atmosfera conviviale che distingue ed impreziosisce le nostre cultura e società.


Potrebbe interessarti anche