Green

Burberry: arriva la svolta ecosostenibile

Clarissa Monti
15 luglio 2017

La moda sempre più green. Finalmente anche un colosso del fashion come Burberry è entrato a far parte del The Climate Group, aderendo al programma Re 100. L’organizzazione no profit si propone l’obiettivo di convertire le aziende ad una svolta ecosostenibile, insieme alla sensibilizzare del pubblico su un tema importante come quello della sostenibilità.

Siamo veramente soddisfatti del successo della nostra campagna; abbiamo raggiunto 100 membri tre anni prima del previsto. Inoltre, i cambiamenti nel mercato come il calo del costo delle rinnovabili hanno giocato a nostro favore”, ha raccontato Helen Clarkson, CEO del The Climate Group.

Il brand inglese è solo l’ultimo far parte della lunga lista dei marchi – tra cui  H&M, Yoox Net-a-porter, Nike, Vf Corporation, Walmart, Ikea, Apple,  Bmw, eBay, Facebook, Google, M&S – che ben presto utilizzeranno solo fonti pulite e rinnovabili, nel pieno rispetto della sostenibilità ambientale.

Come raccontato da Leanne Wood, Strategy & Corporate Affairs Office di Burberry “L’acquisizione del 100% della nostra energia da risorse rinnovabili entro il 2022 è un obiettivo principale dell’agenda di cinque anni di Responsabilità di Burberry. Siamo orgogliosi che oltre la metà dei nostri uffici, negozi, magazzini e siti di produzione interni a livello mondiale sono alimentati da risorse rinnovabili in loco o da tariffe rinnovabili”.


Potrebbe interessarti anche