News

Byblos: cultura, filosofia e provocazione

Luca Siniscalco
25 ottobre 2013

byblos

Byblos è una mostra/mercato del libro antico e del Novecento, della stampa d’epoca e della cartofilia. L’iniziativa, appuntamento rilevante per i bibliofili milanesi e più in generale italiani, si struttura in modo semplice e accattivante, unendo all’esposizione e vendita dei volumi iniziative culturali di grande pregio. La prossima edizione della Rassegna Byblos, fissata nei giorni 26 e 27 ottobre 2013, al Parco Esposizioni Novegro, intende proseguire l’esperienza degli “Incontri di Byblos”: in uno specifico spazio allestito al centro del padiglione che ospita la mostra figure rilevanti del panorama culturale nazionale si succederanno in un confronto dialettico incentrato sul tema del libro e sull’“inattualità” culturale.

Cartoncino_INV_BYB_13_2_Busta

Il programma prevede per sabato 26 ottobre una presentazione del libro “La filosofia di Topolino”, del filosofo della scienza Giulio Giorello (ore 15), e del testo “Il padre, libertà, dono”, dello psicologo junghiano Claudio Risè (ore 17); l’iniziativa prosegue domenica 27 ottobre con una presentazione del movimento “Nuova Oggettività”, mediante il dibattito sui tre volumi collettanei editi da Heliopolis e La Carmelina, destinati a promuovere un messaggio autenticamente antagonista, comunitario ed antimoderno.
Queste le riflessioni di Luca Gallesi, organizzatore dell’evento, in merito al progetto di “Nuova Oggettività”: “L’anticonformismo e una forte carica provocatoria sono le due principali caratteristiche dei volumi licenziati quest’anno dal movimento Nuova Oggettività, che vede in Sandro Giovannini il magnete dotato di forza propulsiva e in una legione di studiosi, giornalisti, intellettuali, sindacalisti l’onda d’urto che dovrebbe/vorrebbe/potrebbe suggerire antiche ma nuovissime vie d’uscita dalla crisi che non è (solo) economica ma è (soprattutto) globale”.

Luca Siniscalco


Potrebbe interessarti anche